le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco: Mandela sia esempio per sudafricani a perseguire bene comune

Papa Francesco, insieme a tanti altri leader mondiali, rende "omaggio al costante impegno dimostrato da Nelson Mandela nel promuovere la dignità umana di tutti i cittadini della nazione e nel forgiare un nuovo Sudafrica costruito sulle solide fondamenta della non-violenza, la riconciliazione e la verità". Anche i vescovi dell'Africa australe ringraziano "Tata Madela per i sacrifici fatti per i popoli del Sudafrica e per la guida e l'ispirazione che ci ha dato conducendoci sulla via della riconciliazione".

Papa Francesco rende "omaggio al costante impegno dimostrato da Nelson Mandela nel promuovere la dignità umana di tutti i cittadini della nazione e nel forgiare un nuovo Sudafrica costruito sulle solide fondamenta della non-violenza, la riconciliazione e la verità", come scrive in un telegramma. Papa Francesco prega quindi che "l'esempio del defunto presidente possa ispirare generazioni di sudafricani a porre la giustizia e il bene comune al primo posto delle loro aspirazioni politiche". "Il modo migliore per rendere omaggio a Nelson Mandela è battersi per gli ideali che ha amato tutta la vita, la libertà, l'uguaglianza e la democrazia, e di difendere questi valori da coloro che vogliono corromperli" sottolineano infatti anche i vescovi dell'Africa australe, in una lettera diffusa oggi e sottoscritta dai rappresentanti delle Conferenze episcopali di 11 paesi, ripresa dall'agenzia Misna. Il documento è intitolato "Lettera di condoglianze della Chiesa cattolica nel triste giorno della morte di Rolihlahla Nelson Mandela" e le prime parole sono una citazione biblica: "Lasciateci cantare le lodi degli uomini celebri e degli uomini grandi... Governarono in modo saggio, divennero noti per il loro valore. I loro consigli mostrarono saggezza, seppero guardare lontano (Ecclesiasticus 44: 1-3)". "Come Chiesa dell'Africa australe - si legge ancora nella lettera - esprimiamo la nostra gratitudine a Tata (padre in lingua xhosa, ndr) Mandela per i sacrifici fatti per i popoli del Sudafrica e per la guida e l'ispirazione che ci ha dato conducendoci sulla via della riconciliazione". I vescovi evidenziano infatti come "anche al costo della propria stessa libertà Mandela non accettò mai compromessi sui suoi principi e la sua idea di un Sudafrica democratico e giusto dove tutti avessero uguali opportunità".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: