le notizie che fanno testo, dal 2010

Cadono Napoli e Juve, risorge la Lazio. Milan ancora non vince

Alla quarta giornata (terza effettiva) di campionato la classifica vede balzare in testa il Genoa che approfitta del passo falso del Napoli, sconfitto a Verona dal Chievo, e della Juventus, fermata sul pari dal Bologna. Per i bianconeri in gol Vucinic per la prima volta, il Napoli fa troppo turn over.

In una serata cambia tutto. La Lazio si riscatta, perde il Napoli e frenano Juve e Milan. Il turno infrasettimanale del campionato italiano di calcio di Serie A ha regalato tanti gol ma soprattutto tante sorprese. Dalle probabili dimissioni alla vittoria a Cesena per Edy Reja il passo è breve. La sua Lazio vince in trasferta grazie ai gol di Klose ed Hernanes che ribaltano il gol firmato da Mutu, mostrando quella volontà di reagire che tanto predicava l'allenatore friulano. Non si riconferma invece il Napoli, prima di oggi a punteggio pieno. Per la squadra di Mazzarri è una sconfitta pesante quella subita a Verona contro il Chievo. Il tecnico fa "turn over" cambiando sette undicesimi rispetto alla gara vinta con il Milan, e la differenza si vede. Ma anche dopo l'ingresso di Cavani, Hamsik e Inler nella ripresa, le cose non cambiano e Chievo con Moscardelli castiga un'indecisione del debuttante Fideleff. Anche la Juve si ferma non andando oltre al pareggio in casa contro il Bologna di Bisoli. E' Vucinic a siglare il primo gol della partita, oltre che il suo primo con la maglia bianconera. La Juventus sfiora il raddoppio un paio di volte, ma è il colpo di testa di Portanova a risultare vincente. Gli uomini di Conte si gettano in avanti ma alla fine è 1 a 1. Il Milan non riesce ancora a vincere la sua prima partita in questa stagione, stavolta per colpa di un'ottima Udinese. E' il solito Di Natale a siglare il vantaggio recuperato da El Shaarawy entrato al posto di Pato (infortunato). Tra le altre partite c'è da sottolineare la grande prova della Fiorentina di Mihajlovic, che trova nella ripresa i tre gol che stendono il Parma, con doppietta di Jovetic e gol dell'ex romanista Cerci. Il Cagliari cade invece a Palermo lasciando segnare un eurogol a Zahavi ma soprattutto lasciando la testa della classifica. Le reti di Bertolo e Miccoli per il Palermo e Conti e Nainggolan per i sardi chiudono definitivamente la partita sul 3 a 2 per i rosanero. Vincono anche Genoa e Atalanta, la prima rifilando un 3 a 0 in casa contro il Catania e la seconda in trasferta a Lecce, grazie al terzo gol in due partite di Denis.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: