le notizie che fanno testo, dal 2010

Mia Farrow smentisce Naomi Campbell: altro che piccole pietre sporche

La testimonianza di Mia Farrow al Tribunale speciale per la Sierra Leone, all'Aja, smentisce le dichiarazioni fatte giovedì scorso da Naomi Campbell. La top model sembra infatti che sapesse da chi arrivava il regalo e che questo era un enorme diamanto e non "piccole pietre sporche".

L'attrice Mia Farrow smentisce la testimonianza di Naomi Campbell, ascoltata giovedì scorso davanti al Tribunale speciale per la Sierra Leone, all'Aja. Il processo vede come imputato l'ex presidente liberiano Charles Taylor, con l'accusa di crimini di guerra e contro l'umanità per aver sostenuto i ribelli del Fru (Fronte rivoluzionario unito) durante la sanguinosa guerra civile in Sierra Leone che ha causato oltre 120mila morti. Il dittatore Charles Taylor avrebbe fornito armi e munizioni in cambio di diamanti.
E in questa fase del processo proprio di diamanti si sta parlando. Si sta cercando di ricostruire la storia intorno a quei diamanti regalati alla Venere Nera Naomi Campbell da Charles Taylor.
La Campbell durante la sua testimonianza aveva dichiarato di aver ricevuto solo "piccole pietre sporche" e di non sapere che a donargliele era stato Charles Taylor.
Mia Farrow invece racconta un'altra versione della storia, e cioè che la stessa Campbell la mattina dopo le aveva raccontato che due uomini, nel cuore della notte, avevano bussato alla porta della topo model e le avevano consegnato un "diamante enorme", tanto che Naomi aveva esternato l'intenzione di volerlo donare alla "Nelson Mandela Children's Fund".
Pare che la versione di Mia Farrow è avvalorata anche dalla testimonianza dell'ex agente di Naomi Campbell Carole White, che racconta che durante la cena di beneficenza organizzata in onore di Nelson Mandela Taylor aveva promesso alla Venere Nera che gli avrebbe regalato un diamante, che poi fu consegnato quella notte. Secondo l'ex agente la Campbell una volta ricevuto il dono sarebbe anche rimasta "contrariata perchè non erano abbastanza brillanti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: