le notizie che fanno testo, dal 2010

Nadia Macrì: imposto il divieto di divulgare fatti di indagine

E' stata annullata la conferenza stampa, fissata per oggi, di Nadia Macrì, la escort che sostiene di di aver avuto due incontri a sfondo sessuale con Berlusconi. Le autorità giudiziarie le hanno imposto "il divieto di divulgare i fatti e le circostanze oggetto dell'indagine".

E' stata disdetta la conferenza stampa di Nadia Macrì (fissata per oggi pomeriggio alle 15.00 all'hotel Ramada di Reggio Emilia), la escort che sostiene di aver avuto due incontri a sfondo sessuale con il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, e non solo. I legali (avvocati Domenico Noris Bucchi e Enrico Della Capanna) della ragazza hanno infatti comunicato che "la signora Nadia Macrì è tempestata, da alcuni giorni, di richieste volte a carpirne informazioni relative a un'indagine in corso della quale hanno parlato gli organi di informazione" e anche per questo sottolineano che il loro intervento "è stato richiesto dalla signora Macrì che, a tal fine sottoscrive la presente, per tutelarla da eventuali violazioni".
Gli avvocati fanno inoltre sapere che le autorità giudiziarie hanno imposto a Nadia "il divieto di divulgare i fatti e le circostanze oggetto dell'indagine e in merito ai quali è stata sentita" e che quindi, "vista la delicatezza dei temi trattati" i legali pregano gli organi di stampa "di giustificare il disagio e di prendere atto che la signora Macrì comunica la propria volontà di attenersi ai doveri di legge, la cui violazione la esporrebbe a responsabilità penali".
La nota si conclude specificando che per il momento Nadia non intende "rilasciare alcuna dichiarazione" e che la conferenza stampa viene quindi annullata.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: