le notizie che fanno testo, dal 2010

Vertice NATO di maggio: piano segreto per far evacuare Chicago?

Una email inviata alla American Red Cross (Croce Rossa americana) potrebbe far pensare ad un piano di evacuazione di Chicago in occasione del vertice NATO del 20 e 21 maggio. Ma la "guerra" potrebbe essere solo psicologica.

Esiste un piano segreto per evacuare alcuni residenti di Chicago in caso di "disordini o altro incidente di sicurezza nazionale" nel corso del vertice della NATO che si terrà il 20 e 21 maggio prossimo? E' questa la domanda che si pone la "CBS News 2" dopo aver ottenuto una copia di una email inviata ai volontari della Croce Rossa americana della zona di Milwaukee dove si leggerebbe che durante il vertice della NATO (North Atlantic Treaty Organization) ci potrebbero essere, appunto "disordini o un altro incidente di sicurezza nazionale" e per questo verrebbe chiesto alla Croce Rossa del sud-est Wisconsin di prevedere "un certo numero di rifugi transitori in caso fosse necessaria una evacuazione di Chicago".
Un portavoce della Croce Rossa americana avrebbe confidato infine alla CBS2 che "la direttiva sarebbe giunta dalla città di Chicago e dai Servizi Segreti".
Finora i Servizi Segreti non hanno voluto commentare l'indiscrezione trapelata, mentre l'Office of Emergency Management and Communication di Chicago ha precisato che la direttiva in questione non sarebbe partita da loro.
A confermare indirettamente la notizia sembra essere però Martha Carlos, direttore della comunicazione della American Red Cross di Chicago, quando ammette che l'organizzazione starebbe effettivamente valutando "un certo numero di aree intorno a Chicago" da utilizzare in caso si verificasse il bisogno di far evacuare delle zone della città, anche se precisa che tali accorgimenti verrebbero adottati "quotidianamente e non solo nel caso del vertice NATO".
Qualcuno a questo punto potrebbe però forse domandarsi perché allora avvisare tramite email i volontari della Croce Rossa se il piano di evacuazione di una città (o parti di essa) farebbe parte della procedura standard da adottare in caso di eventi importanti.
Martha Carlos d'altra parte avrebbe negato, al sito WLS News, che la email sarebbe "partita" dalla città di Chicago e dai Servizi Segreti.
Fa riflette comunque il fatto che circa due settimane fa elicotteri Black Hawk sono stati ripresi nel centro della città di Chicago (http://www.youtube.com/watch?v=L4llNSQLgo4), volando sia in formazione (http://www.youtube.com/watch?v=6hieX1cnhkI) che separatamente (http://www.youtube.com/watch?v=83IdTJbJkEw), nella zona degli uffici come nei centri residenziali. Inoltre, sono stati avvistati, sempre nello stesso periodo, diversi piccoli elicotteri Little Bird (http://www.youtube.com/watch?v=ZLVkl-Q71ro) volare sopra Chicago con dei militari "appesi" al veicolo con in mano delle armi.
Probabilmente un addestramento, ma di certo non l'unico visto che a gennaio gli abitanti di Los Angeles (http://www.youtube.com/watch?v=2zPObNISewI) hanno assistito alle stesse identiche scene, con elicotteri Black Hawk che sorvolavano la città a quote molto basse.
Allora la polizia di Los Angeles aveva giustificato la presenza degli elicotteri come una esercitazione progettata per "assicurare la capacità dei militari di operare in ambienti urbani".
I militari sicuramente staranno acquisendo una grande esperienza visto che nel 2011 elicotteri militari a bassa quota sono stati visti anche in alcune zone di Miami e a Boston.
Non è chiaro (ma è poco probabile) se faccia parte dello stesso tipo di esercitazione anche una lettera che sarebbe stata inviata ad alcuni residenti di Chicago, ai quali si raccomenderebbe di trovare posti alternativi dove soggiornare nei giorni a ridosso del vertice della NATO.
Probabilmente tra il 20 e il 21 maggio a Chicago non succederà alcun incidente atto a minare la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ma questo tipo di esercitazioni rappresentano per molti osservatori una chiara strategia psicologica per rendere "accettabili" alcune procedure militari che altrimenti sarebbero fortemente criticate od osteggiate dalla popolazione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: