le notizie che fanno testo, dal 2010

Sonda New Horizons, NASA rivela: Plutone è rosso come Marte

La sonda New Horizons è ormai sopra la superficie di Plutone. Per la NASA è la "fine di un'era" nell'esplorazione del sistema solare perché è riuscita ad inviare una sonda spaziale nei pressi di ogni pianeta, da Mercurio ad appunto Plutone. Tra le prime scoperte effettuate dalla sonda New Horizons quella che rivela che Plutone non è un grigio pianeta ghiacciato ma è rosso, ossidato come Marte, nonostante la grande distanza dal Sole.

La sonda New Horizons è ormai sopra la superficie di Plutone, divenendo il primo veicolo spaziale ad effettuare un passaggio ravvicinato del pianeta nano orbitante nelle regioni periferiche del sistema solare. La sonda New Horizons della NASA è stata lanciata il 19 gennaio 2006 ed oggi, 14 luglio, sorvolerà Plutone ad una distanza di "appena" 10mila chilometri dalla superficie. Il viaggio di New Horizons proseguirà inoltre affiancando (circa 27mila chilometri) la più grande Luna di Plutone, Caronte. Per la NASA la missione New Horizons segna la "fine di un'era" nell'esplorazione del sistema solare. L'agenzia spaziale statunitense, infatti, è riuscita ad inviare una sonda spaziale nei pressi di ogni pianeta, da Mercurio ad appunto Plutone. E tra le prime scoperte effettuate dalla sonda New Horizons c'è quella che rivela che Plutone è rosso come Marte. La NASA, che si aspettava un grigio pianeta ghiacciato, ha invece trovato Plutone ossidato come Marte. "Non è un pianeta ghiacciato. E' rosso" afferma entusiasta l'amministratore della NASA Charles Bolden, sottolineando: "I geologi sono meravigliati, poiché non potevano immaginare che Plutone fosse di questo colore nonostante sia così distante dal Sole". Charles Bolden aggiunge: "E' un grande giorno per la NASA. Gli Stati Uniti oggi sono diventati la prima nazione a visitare ogni pianeta del nostro sistema solare". La giornata della sonda New Horizons trascorrerà raccogliendo e trasmettendo dati su Plutone, cercando anche di scoprire l'origine di quattro misteriose macchie scure situate nei pressi dell'equatore di Plutone, ognuna delle quali arriva a misurare anche centinaia di chilometri. La NASA avrebbe già calcolato inoltre che Plutone è un po' più grande di quanto stimato finora, cioè 1.473 miglia di diametro rispetto alle 1.400 miglia calcolate.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: