le notizie che fanno testo, dal 2010

NAS: nuove sostanze psicoattive vendute su internet, 19 perquisizioni

"A parziale conclusione di articolata indagine riguardante un traffico illecito dai Paesi Bassi di 'Nuove Sostanze Psicoattive' sono stati eseguiti 19 decreti di perquisizione personale e locale nelle province di Genova, Torino, Milano, Bergamo, Brescia, Como, Verona, Udine, Trieste, Firenze, Prato, Perugia e Lecce", illustrano in un comunicato i Nuclei Antisofisticazioni.

"Nella mattinata odierna, a parziale conclusione di articolata indagine dei Carabinieri del Reparto Operativo del Comando NAS denominata 'Olandese Volante', coordinata dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio (VA) e riguardante un traffico illecito dai Paesi Bassi di 'Nuove Sostanze Psicoattive' (New Psychoattive Substances - NPS, vasto gruppo di molecole principalmente di natura sintetica, con proprietà farmacologiche e tossicologiche particolarmente pericolose per la salute dei consumatori e presenti in Tabella stupefacenti del DPR 309/1990), sono stati eseguiti 19 decreti di perquisizione personale e locale nelle province di Genova, Torino, Milano, Bergamo, Brescia, Como, Verona, Udine, Trieste, Firenze, Prato, Perugia e Lecce" viene riportato in un comunicato dai Nuclei Antisofisticazioni.

"Nel corso delle operazioni sono stati sequestrati, in particolare: - segnalano i Carabinieri - 70 grammi di MDPV (catinoni sintetici), di cui 10 grammi in confezioni giunte da Amsterdam; 2 grammi di cocaina, 3 grammi di marijuana e 2 grammi di hashish. Nel corso delle attività investigative, iniziate nel 2013, il Reparto Operativo del Comando NAS ha, complessivamente: arrestato in flagranza di reato, in ambito nazionale, 22 persone a seguito di altrettante consegne controllate di spedizioni contenenti Nuove Sostanze Psicoattive; sequestrato 200 spedizioni per un totale di 3,2 chili di NPS, per un valore sul mercato di circa 700.000 euro."
"Le pericolose materie prime - si riferisce -, che dal 2010 sono state causa di decine di decessi e forti intossicazioni degli assuntori in tutta Europa (in Italia si registrano circa 50 casi), principalmente provengono dalla Cina e venivano: confezionate nei Paesi Bassi in involucri per lo più riportanti le strutture molecolari delle sostanze in esse contenute; pubblicizzate su forum on-line e siti web dedicati; commercializzate 'pure', 'non tagliate', attraverso internet; distribuite sul territorio nazionale e provenienti, oltre che dai Paesi Bassi, anche da Spagna, Inghilterra, Germania e Filippine, ricorrendo a ignari corrieri nazionali ed internazionali nonché alle Poste Italiane."

"Tra le numerose e diverse sostanze sequestrate dal Reparto Operativo, tutte individuate grazie alle analisi condotte dal Laboratorio di Tossicologia Forense dell'Università Cattolica del Sacro Cuore - Istituto di Medicina Legale, anche la temibile 6-(2-aminopropil) benzofurano (6-APB), causa di molti decessi in Svezia".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: