le notizie che fanno testo, dal 2010

Movimento Forconi: "blocco auto Fiat dalla Polonia verso la Sicilia"

Il Movimento dei Forconi riparte da Villa S. Giovanni e le indiscrezioni vorrebbero che nei prossimi giorni ci potrebbe essere un "blocco traghetti" verso la Sicilia . Quasi certo un forte rallentamento dei trasporti sullo Stretto. Mariano Ferro, leader dei Forconi spiega: "E' vergognoso che la Fiat abbia chiuso solo in Sicilia".

A volte ritornano. Il Movimento dei Forconi, quello "original" rappresentato da Mariano Ferro, Giuseppe Scarlata e Franco Crupi ritorna dopo lo sciopero che a gennaio paralizzò non solo la Sicilia ma un po' tutta l'Italia . Un tempo che sembra lontanissimo se si pensa all'atmosfera odierna, in cui l'italiano medio, forse perché ipnotizzato dai "tecnici", pare ormai rassegnato a camminare verso il baratro (in ciabatte però).
Il Movimento dei Forconi dopo il trionfo (e le critiche) del gennaio scorso è quindi passato alla "fase due" , ricominciando sul territorio a spiegare e a diffondere i "perché" di una protesta che ormai, a molti siciliani, pare "naturale" quanto "inevitabile".
Così il Movimento dei Forconi dal 28 giugno si è mosso in carovana, da Gela, attraversando Marsala, Trapani, Capaci, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa, Catania, Enna per arrivare a Messina.
Da qui il movimento l'8 luglio è salito sul traghetto Caronte (un traghetto "caldo", potrebbe osservare qualcuno) per spostare la protesta in Calabria, a Villa San Giovanni, zona imbarcaderi.
L'obbiettivo principale dei Forconi, anche se non dichiarato ufficialmente, da quello che si legge nei commenti dei social network, potrebbe essere il "blocco dei traghetti" verso la Sicilia. "Blocco traghetti" che le ipotesi danno dei soli "mezzi pesanti", mentre altri pensano che per i 5 giorni del presidio, a seconda della gente che si unirà ai Forconi, potrebbe diventare progressivamente un "blocco totale".
Emblematiche le parole di Mariano Ferro alla vigilia della potesta, riportate da Donatella Rinaldo su infomessina.it : "Chiederemo agli operai dello stabilimento Fiat di Termini Imerese, che incontreremo fra poche ore, di raggiungerci al presidio di 5 giorni che si terrà in Calabria per aiutarci a bloccare le auto Fiat, provenienti dalla Polonia, e che vogliono raggiungere la Sicilia. E' vergognoso che la Fiat abbia chiuso solo in Sicilia; ci sarà un rallentamento dei trasporti da Villa S. Giovanni verso l'Isola".
E alle critiche il Movimento dei Forconi risponde su Facebook : "in questi giorni abbiamo sentito dire spesso: continuate a girare ma fino ad ora cosa avete concluso! La risposta è che non si può pretendere che tutto cambi da un giorno ad un altro confidando solo in pochissime persone! La Sicilia cambia se cambiano le teste dei siciliani! Basta attaccare chi fa del bene! Questo è il problema principale della nostra terra: la diffidenza! I Forconi non sono solo Mariano Ferro, Giuseppe Scarlata e Franco crupi! I forconi potete essere anche voi se avete il coraggio di uscire dalle vostre case e lottare x salvare le vostre famiglie! Non x forza dovete credere in noi, ma almeno non vi permettete di attaccare quello che questa gente sta portando avanti con grandissima forza e dignità!".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: