le notizie che fanno testo, dal 2010

Forconi e disinformazione, Scarlata: "Stiamo facendo paura a qualcuno"

Il Movimento dei Forconi è alle prese con una "distorsione mediatica" senza precedenti, con notizie di "scissioni", di "mafia", "neofascismo", e di "berlusconismo", profili falsi su Facebook, sedicenti leader, oscuramento catodico ed una certa "social guerrilla" che non si vedeva da tempo. "Sappiamo bene che dietro i giornali, telegiornali, televisione, ci sono i padroni potenti", dice Giuseppe Scarlata, leader, insieme a Mariano Ferro, del Movimento dei Forconi.

Il Movimento dei Forconi dopo essere stato fatto "a pezzi" dai media è anche "spezzettato" sul web 2.0, ovvero sul social network di Mark Zuckerberg, vero "walled garden" dove si incomincia a capire il perché certe "rivoluzioni" possano prendere piede mentre altre no. Mentre sul web un "sito ufficiale" conserva la sua potenziale visibilità ed univocità di comunicazione, su Facebook, dove tutto appare uguale, a partire dalla grafica, ci possono essere una, cento, mille pagine "ufficiali". E le più visitate, come ormai insegna l'esperienza, spesso non sono quelle davvero "ufficiali". E così di profili del "Movimento dei Forconi" su Facebook ce ne sono diversi e, per fare un esempio, quello "Movimento dei forconi Ferro-Scarlata Pagina Ufficiale" (http://is.gd/7tvVKA) ha meno di 5mila "mi piace", mentre altre, come quella "Movimento dei Forconi" sempre su Facebook (http://is.gd/yiqk3N) ne ha oltre 51mila. Ma è la prima ad essere quella fatta dai leader del Movimento dei Forconi. E come si legge in un emblematico commento di Facebook su avolablog.it di Marco La Bianca "..la gente è confusa...avete due voci 2 pagine facebook...nei quotidiani hanno già detto che siete divisi...su fattoquotidiano...livesicilia....tg nazionali..si parla di rottura tra di voi...". Risponde indirettamente, in un video su Youtube, uno dei due leader dei Forconi, Giuseppe Scarlata: "In questi giorni avete notato notizie molto distorte da parte dei giornali, da parte dei media, sinceramente questo da un lato ci fa rabbia perché non sono notizie vere, però dall'altro lato ci incoraggia ad andare avanti perché vuol dire che stiamo facendo paura a qualcuno". Continua Scarlata: "Perché sappiamo bene che dietro i giornali, telegiornali, televisione, ci sono i padroni potenti spesso, e allora parlare male, infangare un movimento, accusarlo per mafioso e oggi ricevere le scuse da parte di Ivan Lo Bello, credo che sia un risultato mai visto" (qui su Youtube il video http://is.gd/nPYaEc). Giuseppe Scarlata quindi ricorda a tutti la prossima manfestazione a Palermo: "mercoledì mattina, mentre ci sarà l'incontro a Roma con i deputati, se andranno, noi andremo a fare una manifestazione politica a Parlermo (...) a dimostrazione che la civiltà sta dalla nostra parte". E lunedì 23 Gennaio il Movimento dei Forconi farà il punto della protesta, a Caltanissetta, quando alle 17 ci sarà la riunione ufficiale del Movimento a Pian del Lago. "Presenti i due veri leader del movimento (Giuseppe Scarlata e Mariano Ferro) nato ad Avola il 20 maggio 2011!" come si legge dalla pagina Facebook. Quella ufficiale, ovviamente.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: