le notizie che fanno testo, dal 2010

Google compra Motorola Mobility: si apre la sfida tra gPhone e iPhone

Google compra Motorola Mobility per 12,5 miliardi di dollari. Motorola vola a Wall Street, Larry Page è sicuro che l'acquisizione "permetterà di proteggere meglio Android dalle minacce anticoncorrenziali di Microsoft Apple e altre aziende". Gli osservatori di dividono sui giudizi.

Google compra Motorola Mobility l'azienda in cui erano confluite tutte le attività mobili del prestigioso marchio Motorola. Il colpo è davvero grosso, tanto che Bloomberg parla di una delle operazioni d'acquisto più importanti dell'ultimo decennio. L'azienda di Mountain View guidata da Larry Page pagherà Motorola Mobility 40 dollari per azioni cash, qualcosa come 12,5 miliardi di dollari. Gli analisti che parlavano di circa il 63 per cento del valore in più ad azione, dalla chiusura di Motorola Mobility venerdì scorso in borsa, hanno esultato per il volo che l'azienda simbolo del "mobile" americano ha fatto a Wall Street. Il titolo Motorola fa un balzo del 56,8 per cento, cioè 38.4 dollari, un poco sotto il prezzo fatto da Google. Molto soddisfatto anche Carl Icahn la cui pressione sembra sia stata decisiva per la creazione di Motorola Mobility, nata per la "valorizzazione" dei brevetti dell'azienda di Schaumburg, Illinois. Il famoso miliardario newyorkese, celebre per la sua attività di corporate rider, ha di che gioire, visto che si porta a casa la bellezza di oltre un miliardo di dollari. Gli investitori premiano anche Google, facendo calare di solo 1,1 per cento il titolo a Wall Street. Non ci si deve stupire se infatti gli azionisti di Google non hanno immediatamente organizzato una "Google Dance" per festeggiare l'acquisizione di Motorola. I dubbi degli analisti rimangono molti, anche perché ci si era abituati all'azienda di software "pura" che incassa "indirettamente" su hardware altrui (con qualche eccezione, naturalmente, come i Google Nexus). Il trionfo commerciale di Google Android, piattaforma aperta e leader mondiale del "mobile", viene infatti installata su "diverse marche" tra cui dei colossi dell'hardware come Samsung ed LG. Tanto per far capire che cosa significhi "l'approccio" Android per Google, si pensi che il sistema operativo del "robottino verde" ha fatto di Mountain View il possessore della prima piattaforma operativa mobile del mondo in soli tre anni. La stessa compagnia afferma che 550 mila "device" Android sono attivati ogni giorno. Ma per Google arriva il momento di essere proprietario anche dell'hardware, con tablet raffinati (pensiamo a Motorola Xoom con Android 3.0 Honeycomb) e modelli smartphone tipo Motorola Milestone o Flipout da rilanciare (e reinventare). Apple con iPad e iPhone dovrà quindi combattere con la nuova armata Google-Motorola, senza dimenticare l'asse Microsoft-Nokia che sta affilando le armi con la nuova release di Windows Phone 7 "Mango". Nel blog ufficiale di Google è lo stesso Larry Page a mettere le mani avanti: "L'acquisizione di Motorola aumenterà la concorrenza rafforzando il portafoglio dei brevetti di Google, questo ci permetterà di proteggere meglio Android dalle minacce anticoncorrenziali di Microsoft Apple e altre aziende".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: