le notizie che fanno testo, dal 2010

Capirossi: prima e ultima volta ad Aragon

In attesa del 14mo appuntamento del motomondiale 2011, Loris Capirossi racconta la sua sfida personale ad una pista che ancora non ha conosciuto. Sarà la prima e l'ultima occasione per il pilota emiliano, vista l'annunciata chiusura di carriera a fine stagione.

Avere 38 anni e sentirsi ancora un esordiente. Il circuito di Aragon, introdotto solo lo scorso anno, viene visto per la seconda volta quasi da tutti i piloti, tranne per Loris Capirossi. Il pilota emiliano saltò il Gran Premio di un anno fa per infortunio, ma gareggerà questo 14mo appuntamento del 2011 su un circuito del tutto nuovo per lui. Per il pilota del team Ducati Pramac, che chiuderà con questa stagione la sua carriera, sarà quindi la prima e l'ultima volta: "A 38 anni, a poche gare dal mio ritiro, fa sorridere sentirsi ancora un esordiente - ha detto Capirossi - "per me sarà la prima volta ad Aragon avendo saltato la gara dell'anno scorso. Sarà curioso conoscere un altro tracciato, ma naturalmente partirò svantaggiato rispetto agli altri piloti. Darò il massimo, come sempre. Voglio chiudere la mia carriera con il sorriso". Un'altra, ennesima, bella sfida per Loris, seguito ancora con entusiasmo da tanti tifosi. Anche il direttore tecnico della Pramac Racing, Fabiano Sterlacchini, è impaziente: "Sarà curioso vedere come Loris si adatterà a questa pista. Ci sono tante curve - ha ammesso - e quattro rettilinei per cercare poi di sprigionare la potenza della moto e sono convinto che potrà fare bene".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Ducati# Gran Premio# tifosi