le notizie che fanno testo, dal 2010

Morgan rinnega le droghe e torna a Verona

Morgan non era "gradito in quanto cattivo esempio per i giovani veronesi" ma dopo aver ribadito il suo "giudizio molto negativo sulle droghe", il sindaco di Verona Tosi gli ha concesso di esibirsi. Insomma, il "dannato" Morgan, quello bandito dalla Rai, sembra non esistere più.

Marco Castoldi, in arte Morgan, non era "gradito in quanto cattivo esempio per i giovani veronesi" ma dopo aver ribadito, anche attraverso una lettera, il suo "giudizio molto negativo sulle droghe", il sindaco di Verona Flavio Tosi gli ha concesso di esibirsi al Teatro Romano il 15 settembre. "La cocaina e il crack, al di là dell'apparente e illusorio quanto temporaneo beneficio che sembra siano in grado dare - ha affermato Morgan lo scorso 19 aprile durante un incontro con Tosi e Giovanni Serpelloni, capo del dipartimento Politiche Antidroga - non possono assolutamente essere rimedi utilizzabili per questa condizione".
Insomma, il "dannato" Morgan, quello bandito dalla Rai, sembra non esistere più. Qualcuno pensa già che Morgan potrebbe aver capito che in un mondo di benpensanti è più facile adeguarsi, soprattutto se in gioco c'è il proprio lavoro.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: