le notizie che fanno testo, dal 2010

MPS: suicida David Rossi. Trovato biglietto: "ho fatto una cavolata"

E' morto, si sospetta il suicidio, il responsabile della comunicazione di Monte dei Paschi di Siena, David Rossi. Il corpo è stato trovato nel cortile interno del palazzo dove era situato il suo ufficio. Forse prima di gettarsi dal terzo piano, David Rossi ha provato a scrivere un messaggio. Trovato un biglietto con scritto: "ho fatto una cavolata".

Il responsabile della comunicazione di Monte dei Paschi di Siena è morto ieri sera. David Rossi si sarebbe suicidato, gettandosi dalla finestra del suo ufficio nell'istituto di Rocca Salimbeni a Siena, situato al terzo piano. Il corpo di David Rossi, 51 anni sposato con figli, sarebbe stato rinvenuto nel cortile dal suo segretario, un'area che pare essere videosorvegliata. David Rossi non era tra gli indagati dello scandalo MPS, anche se il 19 febbraio la Guardia di Finanza aveva perquisito la sua casa, il suo ufficio e la sua auto, insieme a quelle dei due dei principali indagati, l'ex presidente MPS Giuseppe Mussari e l'ex direttore generale Antonio Vigni. Fonti investigative riferirebbero che nell'ufficio di David Rossi, accartocciato e gettato nel cestino dei rifiuti, sarebbe stato trovato un biglietto scritto dal responsabile della comunicazione di Monte dei Paschi di Siena. Nel biglietto, ci sarebbe la frase "ho fatto una cavolata", e pare qualche altra parole però poi cancellata da dei tratti di penna. Forse un tentativo, non riuscito, di lasciare un messaggio per spiegare i motivi del gesto. La Procura ha aperto un fascicolo con l'ipotesi del suicidio, ed ha disposto l'autopsia del cadavere, anche se in un primo momento tale esame era stato scartato "per rispetto della persona" e perché "non è ritenuta necessaria perché le lesioni riscontrate già ieri sul posto sono evidenti". La pagina Facebook di MPS è listata a lutto, e si legge: "La morte di David Rossi è una terribile tragedia. Attoniti dal dolore, ci stringiamo in un fortissimo abbraccio ad Antonella, Carolina e a tutti i famigliari di David in questo difficilissimo momento. Questo tragico evento impone prima di tutto il rispetto per la persona, per il lutto della sua famiglia e di tutti noi, e richiede di trovare la forza e il coraggio di andare avanti e continuare nel nostro impegno".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: