le notizie che fanno testo, dal 2010

Mondiali 2014: esordio Brasile Croazia. Sabato gli azzurri "per vincere"

Iniziano oggi, con la gara inaugurale tra i padroni di casa del Brasile e la Croazia, i Mondiali 2014. La partita d'esordio in questa Coppa del Mondo della nazionale di Cesare Prandelli è invece in programma sabato 14 giugno alla mezzanotte italiana a Manaus, con gli azzurri che si scontreranno con l'Inghilterra. Andrea Pirlo afferma: "L'Italia può vincere il Mondiale. Non mi accontento dell'obiettivo minimo, siamo competitivi e possiamo arrivare fino in fondo".

Iniziano oggi, con la gara inaugurale tra i padroni di casa del Brasile e la Croazia, i Mondiali 2014. La partita d'esordio in questa Coppa del Mondo della nazionale di Cesare Prandelli è invece in programma sabato alla mezzanotte italiana a Manaus, con gli azzurri che si scontreranno con l’Inghilterra. Cresce quindi l’attesa per il debutto nel quartier generale azzurro di Mangaratiba, che vedrà anche oggi la nazionale impegnata in una doppia sessione di allenamento. Intanto gli azzurri hanno ricevuto il saluto del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che in una lettera pubblicata sulla ‘Gazzetta dello Sport’ (uscita eccezionalmente in veste azzurra) ha voluto inviare un messaggio alla squadra: "Sappiamo che quest’anno in Brasile - le parole del Capo dello Stato - la competizione sarà particolarmente dura. Nessuno può coltivare l'illusione di facili successi. Quello che vi chiediamo è di giocare con intelligenza, dignità e onore, sempre nel rispetto dei valori dello sport. Mettetecela tutta, mettiamocela tutta". Andrea Pirlo raccoglie l'esortazione di Napolitano, che in conferenza stampa afferma: "L'Italia può vincere il Mondiale. Non mi accontento dell'obiettivo minimo, siamo competitivi e possiamo arrivare fino in fondo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: