le notizie che fanno testo, dal 2010

Italia Uruguay Mondiali 2014: Balotelli e Immobile vs Cavani e Suarez

Dopo il risultato di Italia Costa Rica, gli azzurri si allenano per il match decisivo per passare il primo turno di questi Mondiali 2014 del Brasile. Sorvegliati speciali dell'Uruguay sono Edinson Cavani e Luis Suárez "una tra le migliori coppie d'attacco del mondo" come ammette Gigi Buffon. Cesare Prandelli non intende essere da meno, e per Italia Uruguay dovrebbero scendere in campo due punte, Mario Balotelli e Ciro Immobile.

"Sarebbe rischioso e un pò masochista pensare che se abbiamo l'acqua alla gola, per noi sia meglio" ammette in conferenza stampa Gigi Buffon, commentando il deludente risultato di Italia Costa Rica, che costringe gli azzurri a non sbagliare contro l'Uruguay, partita in programma martedì 24 giugno alle 18:00 (ora italiana). "E' vero che quando la posta in palio è alta rendiamo di più, ma non ci sono certezze. - avvisa Gigi Buffon - Nel nostro DNA sbagliamo sempre la seconda partita dopo aver fatto bene la prima, ma è anche vero che su dieci manifestazioni a cui ho partecipato, solo in tre occasioni abbiamo passato il turno alla seconda gara". Il capitano della nazionale quindi assicura: "Ci vorrà cuore caldo e testa fredda, convinzione e autostima. - sottolineando - Non siamo i più forti del Mondiale, ma nemmeno quelli visti contro la Costa Rica. Moralmente è stata una bella bordata, abbiamo ricevuto critiche giuste, ma dobbiamo estraniarci, non per spocchia, ma per trovare la giusta concentrazione e rispondere in campo". Sorvegliati speciali dell'Uruguay saranno Edinson Cavani e Luis Suárez "una tra le migliori coppie d'attacco del mondo" come ammette Gigi Buffon. Cesare Prandelli a quanto pare non vorrà essere da meno e così l'Italia che scenderà in campo contro l'Uruguray dovrebbe avere due punte, Mario Balotelli e Ciro Immobile. Buffon sottolinea: "Prandelli è un maestro a trovare sempre le soluzioni per mandare in campo una squadra che abbia un senso". Quella contro il Costa Rica, però, sembrava avere un "senso" inverso. Il portiere della nazionale confessa: "Se dovessimo essere eliminati sarebbe un fallimento, inutile nasconderci. - aggiungendo - Se invece, come ci auguriamo tutti, passeremo il turno, allora inizierebbero i veri problemi perchè incontreremmo avversari molto forti. Ma arrivare agli ottavi o ai quarti sarebbe molto diverso da un'eliminazione al primo turno".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: