le notizie che fanno testo, dal 2010

Smog: Italia al top per morti l'anno. M5S: entro 2030 solo auto elettriche

Il MoVImento 5 Stelle sull'inquinamento nelle città

"Obiettivo 100% auto elettriche in Italia vietando entro il 2030 la commercializzazione di quelle alimentate a diesel e benzina di origine fossile, per ridurre l'inquinamento e rispettare gli accordi di Parigi sul Clima. E ancora: trasferire ad altro ruolo, in via precauzionale, i dirigenti del Ministero dei Trasporti, indagati per lo scandalo Dieselgate perché, secondo l'accusa mossa dal Gip, avrebbero rilasciato, senza prove di durabilità, le omologhe ai Filtri Anti Particolato (FAP) Iveco e Pirelli, nonostante fossero consapevoli da anni che il sistema dei FAP, oltre a non essere in grado di abbattere le emissioni di particolato, crea il nanoparticolato dagli effetti ancora più devastanti per la salute", si chiede in una mozionedi Davide Crippa, deputato del MoVimento 5 Stelle in Commissione Attività Produttive, e in un'interrogazione di Arianna Spessotto, capogruppo 5 Stelle in Commissione Trasporti.

"Le cifre diffuse sulle vittime provocate dalle emissioni inquinanti, 5mila morti l'anno in Europa di cui oltre 2800 in Italia che detiene il triste primato, sono allarmanti e richiedono delle interventi urgenti. - sottolinea Crippa - Misure simili a quelle proposte dal M5S, che puntano ad una scadenza per avviare lo stop alle 'auto fossili', sono già state prese dai Governi di altri paesi Ue ed extra europei, come in Francia entro il 2040, Olanda (dal 2025), Svezia (dal 2030), Germania (dal 2030 anche in tutti gli altri paesi europei) e Norvegia (dal 2025)".

"Mentre arrivano i numeri sull'ecatombe da inquinamento atmosferico, il ministro Delrio non solo continua a mantenere nel proprio ruolo i tre dirigenti, De Grazia, Di Santo e Vitelli, rinviati a giudizio nell'ambito dello scandalo italiano 'Dieselgate' ma - dichiara Spessotto - addirittura ne promuove uno di essi, Vitelli, a Responsabile Unico del Procedimento per una gara d'appalto del valore di 200 milioni di euro, per l'esternalizzazione delle attività e dei servizi di gestione, conduzione e manutenzione del Centro di Elaborazione Dati della motorizzazione e dei relativi servizi ausiliari. Inoltre, Vitelli, audito in Commissione Trasporti alla presenza del Governo, ha sempre cercato di minimizzare la portata dell'indagine di Roma sull'inquinamento da diesel, così come le raccomandazioni di Pignatone".
"Chiediamo che il Governo applichi misure urgenti per la tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini, nel rispetto del principio di precauzione, e dei consumatori truffati", concludono i pentastellati.

© riproduzione riservata | online: | update: 19/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Smog: Italia al top per morti l'anno. M5S: entro 2030 solo auto elettriche
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI