le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma costituzionale: M5S esce dall'Aula e chiede voto sfiducia

"Oggi, primo giorno della discussione sulle riforme alla Camera, tutti i portavoce del MoVimento 5 Stelle usciranno dal Parlamento per chiedere l'immediata votazione della sfiducia a Renzi", riferisce in una nota il M5S.

"Mentre Matteo Renzi va avanti con le riforme come se niente fosse, come se metà del governo non fosse inquisito e sotto inchiesta per scandali legati alla lobby del petrolio, e pretende che il Parlamento avalli le modifiche alla Costituzione ad opera dei principali personaggi di Trivellopoli, il MoVimento 5 Stelle non ci sta" illustra in una nota il M5S.
"Noi non partecipiamo a questa legittimazione di un governo che tutto è, fuorché legittimo. Per questo oggi, primo giorno della discussione sulle riforme alla Camera, tutti i portavoce del MoVimento 5 Stelle usciranno dal Parlamento per chiedere l'immediata votazione della sfiducia a Renzi. Non si può lasciare la Costituzione in mano a questa gente, non si può lasciargli il Paese" diffondono infine i pentastellati.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: