le notizie che fanno testo, dal 2010

Naufragio dei bambini: accertare la versione della Pinotti, chiede M5S

Sara Paglini del M5S sul naufragio dei bambini.

"Scongiurata l'archiviazione sulla più grave strage di civili di cui sono formalmente accusate la Marina Militare italiana e la Guardia Costiera: la nave naufragata al largo di Lampedusa nel 2013 con 268 vittime di cui 60 bambini profughi siriani. Restano pertanto da accertare le eventuali responsabilità per 'omissione di soccorso e omicidio' a carico della Marina Militare, e la versione dei fatti riferita in Parlamento dal ministro della Difesa Roberta Pinotti", sottolinea in una nota la senatrice del MoVimento 5 Stelle Sara Paglini.

"Su questa vicenda non sono da meno la responsabilità del ministro della Difesa Pinotti - prosegue - che, rispondendo ad una interrogazione in Aula alla Camera, ha coperto l'ordine impartito dalla Marina Militare alla nave militare Libra, ovvero di allontanarsi dal barcone che stava affondando carico di bambini. Le responsabilità dei mancati soccorsi sono state sminuite, adducendo come ragione una perdita di tempo dovuta a telefonate 'burocratiche', ma si parla di un ritardo di oltre 5 ore".

"Con una interrogazione parlamentare a mia prima firma chiediamo ai ministri di attivarsi - chiarisce quindi la pentastellata - affinché le autorità maltesi rendano disponibili le registrazioni delle chiamate effettuate dall'aereo che sorvolava la zona e coordinava i soccorsi. Nonché delle altre fonti di prova come foto, video, registrazioni, testimonianze".
"Chiediamo al ministro della Difesa di verificare a chi siano attribuibili le responsabilità circa le erronee informazioni da lei utilizzate quando è venuta a riferire in Aula, e di chi è stata la decisione di disporre l'allontanamento della nave militare - spiega inoltre la senatrice -. Chiediamo anche di verificare, a seguito delle dichiarazioni rilasciate dal Capo di Stato Maggiore, l'adeguatezza dello stesso al ruolo di alta responsabilità che ricopre, dal momento che ha dichiarato, riguardo la 'strage dei bambini' di essere 'sicuri di aver fatto il nostro dovere'".

"Le 268 vite andavano salvate perché innanzi tutto dobbiamo essere umani e poi perché lo prevede il codice della Navigazione - conclude Sara Paglini -. È necessario fare chiarezza intanto per il bene dall'Istituzione Marina Militare, e poi chiediamo che venga stabilita la verità dei fatti e accertate le responsabilità. Si difendono le istituzioni, non le persone, e invito la ministra Pinotti a venire a riferire al più presto in Senato".

© riproduzione riservata | online: | update: 14/11/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Naufragio dei bambini: accertare la versione della Pinotti, chiede M5S
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI