le notizie che fanno testo, dal 2010

M5S presenta il Programma Energia: gli obiettivi

"Quasi due anni di lavoro, un tavolo tecnico permanente con esperti del settore, un confronto con i territorio e l'analisi costante dei macrodati economici: così è nato il Programma Energia del M5S. Il PEM5S prevede obiettivi di efficienza energetica con un risparmio sui consumi finali di energia sul livello 2014 e la completa uscita dalle fonti fossili entro il 2050", rende noto il MoVimento 5 Stelle.

"Quasi due anni di lavoro, un tavolo tecnico permanente con esperti del settore, un confronto con i territorio e l'analisi costante dei macrodati economici: così è nato il Programma Energia del M5S che sarà presentato giovedì (21 aprile, ndr) alle ore 10 alla sala stampa della Camera dei Deputati" viene segnalato in una nota dal MoVimento 5 Stelle.
"Il Programma è una tappa di un percorso aperto all'ascolto e al contributo degli altri - riferiscono i grillini -, in primis i nostri portavoce e attivisti e stakeholders, e gli operatori di settore. Il gruppo di lavoro, formato dai deputati e dai senatori del M5S delle Commissioni Attività produttive, Ambiente, Industria, ha messo a punto un programma concreto e realizzabile, fin da oggi, con le tecnologie e le infrastrutture energetiche esistenti. È la risposta più concreta alle promesse di un governo assente sulle politiche energetiche, che risponde solo agli interessi delle lobbies che di volta in volta riescono a essere più potenti ed efficaci."
I pentastellati riportano dunque: "Il PEM5S prevede obiettivi di efficienza energetica con un risparmio sui consumi finali di energia sul livello 2014 e la completa uscita dalle fonti fossili entro il 2050. Il PEM5S dovrà avere effetto sul sistema energetico (SE) a partire dal 2021."
"Per l'evoluzione del SE nel periodo 2015-2020 il M5S ha elaborato uno scenario tendenziale. Il PEM5S non è fondato su previsioni della popolazione e del prodotto nazionale poiché il raggiungimento degli obiettivi è ritenuto necessario indipendentemente dai livelli che le due variabili assumeranno nel corso del tempo. Analizzeremo inoltre le politiche messe in campo dal governo Renzi per contrastare le rinnovabili e agevolare le fossili. Interverranno i portavoce: Alessandro Di Battista, Andrea Cioffi, Davide Crippa, Gianni Girotto, Carlo Martelli" si continua in ultimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: