le notizie che fanno testo, dal 2010

M5S presenta due mozioni di sfiducia, per Federica Guidi e Giuliano Poletti

Il MoVimento 5 Stelle, nel corso delle dichiarazioni di voto al Senato prima della fiducia, annuncia che nella giornata di mercoledì 26 febbraio presenterà due mozioni di sfiducia individuali, una al Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi e l'altra al Ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Nel corso delle dichiarazioni di voto al Senato, Maurizio Santangelo, capogruppo del MoVimento 5 Stelle a Palazzo Madama, non ha risparmiato critiche a Matteo Renzi, sottolineando come che "grande vergogna è la sua già vecchia squadra di governo". Il pentastellato Santangelo afferma che Angelino Alfano, il Ministro dell'Interno, sarebbe anche "autore di storiche leggi vergogna per tentare di proteggere il suo ex padrone (Silvio Berlusconi, ndr)" e ricorda a Matteo Renzi che "lo definì (testualmente) «colpevole di una vicenda di cui come italiano mi vergogno, che coinvolge una bambina di 6 anni». - aggiungendo - Dunque, per sua stessa ammissione, lei ha al suo fianco un deportatore di donne e bambini". Il senatore del M5S sottolinea poi come Dario Franceschini fu definito da Matteo Renzi "un «Vicedisastro»" mantre ora è "nientemeno che Ministro della Cultura" del suo governo, con il pentastellato che si domanda: "Evidentemente, come Ministro dei Rapporti col Parlamento (del governo Letta, ndr) non ha funzionato?". Stesso cambio di poltrona per Andrea Orlando, rileva il MoVimento 5 Stelle, che dal dicastero dell'Ambiente passa a quello della Giustizia anche se è "diplomato al liceo scientifico" e nonostante l'Italia abbia "il più alto tasso di laureati in giurisprudenza". Critiche anche al Ministro della Pubblica Amministrazione Marianna Madìa definita dal senatore del MoVimento 5 Stelle "una finta giovane, passata per tutte - e dico tutte - le correnti PD, assente al voto alla Camera sullo scudo fiscale, complice della salvezza del governo Berlusconi, emblema di 'figlia di papà' raccomandata DOC".

Infine, il MoVimento 5 Stelle annuncia che già nella giornata di domani, mercoledì 26 febbraio, presenterà due mozioni di sfiducia individuali. Santangelo precisa: "Federica Guidi, Ministro dello Sviluppo Economico, che si trova in un indegno e gigantesco conflitto di interessi: possiede imprese i cui clienti sono aziende pubbliche e municipalizzate. Ma soprattutto - ed è l'aspetto più vergognoso - Lei ha piazzato un'emissaria di Berlusconi al Ministero che si occupa del sistema radiotelevisivo. Siamo sempre lì, caro Renzi, ...... conflitto d'interessi! - e ancora - Per non parlare poi del Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, presidente delle Cooperative Rosse, invischiato nel potere delle note Regioni Rosse". Il MoVimento 5 Stelle quindi annuncia che "presenterà sin dalla giornata di mercoledì prossimo, due mozioni di sfiducia individuali, una al Ministro dello Sviluppo Economico Guidi e l'altra al Ministro del Lavoro Poletti!". A "il bomba" come pare fosse ribattezzato Matteo Renzi ai tempi della scuola per quanto le sparava grosse, il MoVimento 5 Stelle poi rammenta una dichiarazione che il segretario del PD fece il 4 dicembre 2013 quando domandava a Letta: "Ma come si fa a governare con Alfano, Giovanardi e Formigoni?". Il M5S quindi aggiunge: "Ecco! Adesso, Signor Renzi, lo chiediamo a Lei: «Ma come si fa a governare con Alfano, Giovanardi e Formigoni?»".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: