le notizie che fanno testo, dal 2010

M5S: abolito reato clandestinità, ora "più facile procedere con espulsioni"

In Commissione giustizia del Senato viene approvato un emendamento del MoVImento 5 Stelle che prevede l'abolizione del reato di clandestinità. Sul blog si Beppe Grillo viene quindi spiegato: "Il clandestino rimane comunque clandestino, ma sarà più facile procedere con le espulsioni".

"Dopo l'emendamento del M5S il clandestino rimane comunque clandestino, ma sarà più facile procedere con le espulsioni" si legge su un mini post sul blog di Beppe Grillo dal titolo "Da oggi le espulsioni dei clandestini sono più semplici", dove viene reso noto che la Commissione giustizia del Senato ha approvato un emendamento del MoVimento 5 Stelle (presentato dai senatori Maurizio Buccarella e Andrea Cioffi) che prevede l'abolizione del reato di immigrazione clandestina. La norma interviene solo sulla parte relativa al reato di ingresso e soggiorno clandestino ma rimangono invariati tutti i procedimenti per l'espulsione e tutti i reati compresi dalla Bossi-Fini. "Io in Puglia facevo il difensore d'ufficio e ho difeso tantissimi immigrati, iracheni o afghani che fossero, e in ogni caso ho visto che si metteva in moto la macchina della giustizia per niente, tra l'altro con dei costi. Era una norma demagogica del centrodestra e della Lega, priva di una portata concreta" spiega Maurizio Buccarella del M5S, mentre sul blog di Beppe Grillo viene precisato: "Con questo emendamento le espulsioni dei cittadini irregolari potranno procedere per via civile, senza inghippi, senza inutili spese burocratiche (che gravano sulle tasche dei cittadini italiani)" mentre "chi troverà persone in mezzo al mare potrà salvarle senza incorrere in nessun tipo di reato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: