le notizie che fanno testo, dal 2010

M5S, Catalano: Casaleggio riprenditi consulenti di programmazione neuro linguistica

Gli attacchi a Laura Boldrini non piacciono a tutti i parlamentari del MoVimento 5 Stelle. Tra chi non condivide una "politica comunicativa di infamia" e ripudia "le tecniche di comunicazione da marketing" c'è il deputato Ivan Catalano che rivela come Gianroberto Casaleggio abbia inviato ai parlamentari del M5S dei "consulenti di PNL" ovvero di "programmazione neuro linguistica".

Gli attacchi a Laura Boldrini non piacciono a tutti i parlamentari del MoVimento 5 Stelle, e al loro interno sembra che la fronda dei dissidenti si allarghi. Stando a quanto riporta repubblica.it, questa sera l'assemblea dei deputati grillini si riunirebbe per discutere il 'caso' di Tommaso Currò che aveva sottolineato come l'attacco e soprattutto le offese a Laura Boldrini abbiano "evocato degli scenari che a me non piacciono per niente". Ufficialmente, comunque, Tommaso Currò sarebbe "in discussione" per il fatto da aver presentato un emendamento sull'oasi di Milazzo senza aver consultato il gruppo. Altri invece sembrano "esenti" da tale consultazione, nonostante il tanto sbandierato "uno vale uno". Su Facebook, per esempio, Beppe Grillo ha postato un video con commento: "Cosa succederebbe se ti trovassi la Boldrini in macchina? Guardate un po'. Belìn, è fantastico!". Tra i commenti tante, troppe offese anche di stampo sessista, tanto che alla fine, dopo le molte critiche piovute addosso al M5S, il loro staff di comunicazione precisa: "Prendiamo le distanze dalle offese sessiste al post di Grillo. I messaggi sono stati scritti nella notte quanto non era possibile operare alcun controllo: i messaggi sono stati cancellati".

Laura Boldrini sembra essere comunque rimasta molto turbata da tali commenti tanto che intervistata da Fabio fazio a Chi tempo che fa afferma: "Quella era istigazione alla violenza. Il 90% di quei commenti sono a sfondo sessista. Chi segue questo blog, chi partecipa a questi sondaggi non ha interesse al confronto ma a offendere e umiliare. Questi sono tutti potenziali stupratori. La gran parte di questi che hanno commentato lasciavano suggerire questa ipotesi". Per tutta risposta, Claudio Messora, il "coordinatore" del gruppo di comunicazione M5S del Senato, replica alla Boldrini aggiungendo offese, scrivendo su Twitter: "Cara Laura, volevo tranquillizarti (sic)...Anche se noi del blog di Grillo fossimo tutti potenziali stupratori, tu non corri nessun rischio!". A stretto giro, dopo le critiche piovutegli addosso per il davvero poco elegante cinguettio (per usare un eufemismo), Claudio Messora precisa: "Non era mia intenzione offendere Laura Boldrini. Se a causa di una mia battuta è accaduto, me ne scuso. Ora torniamo a parlare di contenuti".

Ma di contenuti vorrebbe parlarne anche Ivan Catalano, tra quei parlamentari del MoVimento 5 Stelle che si dissociano da questo modo di fare politica. Oltre a dire su Twitter, rivolto a Claudio Messora, "sei una delusione", Ivan Catalano su Facebook commenta: "La rivalità della solidarietà, ottimo trucco Beppe. - e rivela - I consulenti di PNL stanno facendo un ottimo lavoro. Far dipendere la politica dalla comunicazione e dal marketing, la svuota dai contenuti. Direi che in meno di 10 mesi ci siamo adeguati alla comunicazione peggiore che potevamo fare: l'uso della rete come grande strumento infamatore di massa è la nuova frontiera. La rete dovevamo usarla per fare partecipare le persone alla politica, tramite strumenti di democrazia diretta. Casaleggio per quanto mi riguarda riprenditi i consulenti che ci hai mandato". Per PNL il pentastellato Catalano intende la "programmazione neuro linguistica" il cui nome deriva, come riporta Wikipedia, "dall'idea che ci sia una connessione fra i processi neurologici ("neuro"), il linguaggio ("linguistico") e gli schemi comportamentali appresi con l'esperienza ("programmazione"), affermando che questi schemi possono essere organizzati per raggiungere specifici obiettivi nella vita". Un "approccio alla comunicazione" che non si è certo inventato Gianroberto Casaleggio, che ha semplicemente rispolverato questa sorta di "psicoterapia" vecchia di oltre 40 anni ed ideata da Richard Bandler e John Grinder e resa famosa da Anthony Robbins.

Rispondendo poi ad alcuni utenti che avevano commentato il suo post Facebook, Ivan Catalano quindi domanda: "Quanto è rispettoso invece un atteggiamento che in mio nome si fa qualcosa che non condivido? - e precisa - Una politica comunicativa di infamia non la condivido, da nessuno verso nessuno. Tecniche di comunicazione da marketing le ho sempre ripudiate. Se siamo per la condivisione deve essere una regola che vale per tutti altrimenti se deve andare in un solo verso toglie solo la possibilità di espressione. Poi ognuno la pensa come vuole, e agisce di conseguenza. Io ho già mandato al mittente il consulente che è stato mandato per gestire la comunicazione del sottoscritto". A questo punto, qualcuno si potrebbe forse domandare se i pentastellati più televisivi siano quindi anche quelli maggiormente seguiti da questi "consulenti PNL".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: