le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge stabilità 2016, Cariello (M5S): con taglio a fondo 8 per mille meno risorse per scuole

"Solo sei scuole su 1.837 riceveranno i fondi per finanziare i progetti" denuncia in una nota il deputato del MoVimento 5 Stelle Francesco Cariello, sottolineando che nella legge di stabilità 2016 potrebbe essere prevista una norma che taglierebbe di 10 milioni il fondo 8 per mille.

"Solo sei scuole su 1.837 riceveranno i fondi per finanziare i progetti" denuncia in una nota il deputato del MoVimento 5 Stelle Francesco Cariello, primo firmatario della norma che ha introdotto la messa in sicurezza degli edifici scolastici tra le finalità dell'utilizzo del fondo 8 per mille gestito dallo Stato.
"Il grande numero di scuole che ha richiesto di poter accedere a quei fondi - sottolinea il pentastellato - è la dimostrazione che la norma è molto sentita dalle amministrazioni locali ma per il governo la sicurezza delle scuole non è una priorità".
Cariello infatti spiega: "L'esecutivo ha utilizzato la gran parte del fondo 8 per mille destinato alle scuole per scopi diversi da quelli previsti dalla legge nonostante l'esistenza dell'ordine del giorno, proposto dal sottoscritto ed accolto dal governo, in cui lo stesso governo si impegnava a restituire al fondo le somme tagliate per altre finalità".
"Il vero problema - prosegue il deputato M5S - è che il fondo 8 per mille è stato sempre utilizzato dal governo come bancomat per altri scopi che vanno dal finanziamento delle missioni internazionali alla riduzione del debito pubblico o per far fronte a pseudo-emergenze".
"Per impedire l'uso improprio di questi soldi - specifica quindi il parlamentare - tutti i componenti della Commissione Bilancio della Camera hanno firmato insieme una proposta di legge (Atto Camera 2648) 'concernente l'introduzione del divieto di utilizzo della quota dell'otto per mille del gettito dell'imposta sul reddito delle persone fisiche devoluta alla diretta gestione statale per la copertura finanziaria delle leggi' ". Cariello evidenzia: "L'auspicio di questa proposta di legge, ancora ferma in commissione Bilancio, è proprio quello di evitare che i fondi dell'otto per mille finiscano per finanziare leggi volute e gestite direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. - aggiungendo - In una delle ultime bozze della legge di stabilità circolate nelle ultime ore è comparso addirittura un articolo che già prevede, per l'esercizio finanziario 2016, un taglio di 10 milioni di euro dal fondo otto per mille gestito dallo Stato".
L'esponente del MoVimento 5 Stelle quindi conclude: "Le scuole cadono a pezzi mentre il gatto e la volpe, il premier Renzi e il sottosegretario Lotti, si tengono il bottino del fondo statale più ambito dalla politica".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: