le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezioni europee 2014: Beppe Grillo e M5S "a casa"? Di Battista: non mollo

Il MoVimento 5 Stelle alle elezioni europee 2014 perde consensi, con il PD di Matteo Renzi che conquista più del doppio dei voti di Beppe Grillo. E in molti oggi ricordano che Beppe Grillo aveva annunciato che se ne sarebbe "andato a casa" se in questa tornata elettorale avesse perso consensi.

Dopo aver scritto su Facebook a seguito della chiusura dei seggi "non date retta agli exit poll...", il MoVimento 5 Stelle tace. Le elezioni europee 2014 si sono infatti chiuse con la vittoria schiacciate del PD di Matteo Renzi, che raggiunge quota 40,81%. Il M5S riesce cala rispetto alle elezioni politiche e conquista il 21,16%. Eppure, Beppe Grillo prima delle elezioni si sentiva così forte da annunciare marce su Roma per chiedere le dimissioni di Quirinale e Parlamento, senza contare l'avvio di processi popolari contro politici, industriali e ovviamente giornalisti. Sul blog di Beppe Grillo, leggendo i commenti, la delusione e la rabbia è tanta, e tutti rimangono in attesa di una parola del proprio leader che, in molti oggi ricordano, aveva annunciato che sarebbe stato lui ad "andarsene a casa" se in questa tornata elettorale avesse perso consensi. Tra i primi fedelissimi di Beppe Grillo a parlare è Alessandro Di Battista, che su Facebook scrive: "Sono momenti duri e vanno vissuti tutti, fino in fondo. Io sono fiero di quel che abbiamo fatto questi mesi. - assicurando - Non mollerò certo adesso. Credo fermamente che il M5S andrà al governo". Il problema, potrebbe ribattere qualcuno, è che sono sempre in meno a crederci.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: