le notizie che fanno testo, dal 2010

Dopo arresto Boggio urgente legge per regolamentare call center, chiede M5S

Il MoVimento 5 Stelle chiede di regolamentare i call center dopo il caso del mega-appalto per la gestione dei call center di Inps - Inail.

«Il recente arresto dell'imprenditore Boggio, conosciuto come il re dei call center, che riguarda proprio l'aggiudicazione di un mega-appalto per la gestione dei call center di Inps - Inail che avrebbe fatto lievitare i costi da 120 milioni a 450 milioni di euro, dimostra ancora una volta l'urgenza di regolamentare questo settore, come denuncia insistentemente il MoVimento 5 Stelle» dichiara in una nota la vicepresidente della Commissione Lavoro del M5S al Senato Nunzia Catalfo.

«Il MoVimento 5 Stelle - prosegue la pentastellata - ha pronto un disegno di legge, attualmente fermo alla Camera, che serve anche a regolamentare le gare d'appalto nel settore dei call center, e che risolverebbe gran parte dei problemi di questo settore, incidendo anche sul criterio del massimo ribasso».

«Ci stupisce anche il presunto coinvolgimento dell'Inps in questa vicenda e auspichiamo che venga fatta chiarezza al più presto. Anche per tale motivo - continua - il MoVimento 5 Stelle presenterà a breve un'interrogazione parlamentare».

«Purtroppo, abbiamo un governo che anziché pensare ad introdurre norme efficaci per contrastare la corruzione nel settore dei call center, pensa a far indebitare i lavoratori prossimi alla pensione per il resto della loro vita» conclude quindi Catalfo.

© riproduzione riservata | online: | update: 22/11/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Dopo arresto Boggio urgente legge per regolamentare call center, chiede M5S
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI