le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo: Defranceschi fuori da M5S. Favia: in lista nera come Pizzarotti

Nuova cacciata dal MoVimento 5 Stelle. Dal suo blog, Beppe Grillo espelle l'ultimo consigliere che il M5S aveva in Regione Emilia Romagna, Andrea Defranceschi, poiché la Corte dei Conti dell'Emilia Romagna chiede una restituzione pari a 22mila euro. Andrea Defranceschi sie era già giustificato, ma non arriva nessuna solidarietà tra i pentastellati, con Alessando Di Battista che affonda. Giovanni Favia, il primo espulso eccellente del MoVimento 5 Stelle, commenta invece: "Come Pizzarotti era nella lista nera da tempo".

Come solitamente è in questi casi, è un post sul blog di Beppe Grillo a sancire una nuova cacciata dal MoVimento 5 Stelle. Oggi tocca all'ultimo consigliere che il M5S aveva in Regione Emilia Romagna, Andrea Defranceschi, e questo nonostante l'8 maggio il consigliere sia stato "riconfermato al 100%" durante la classica riunione semetrale con gli attivisti. Con un post dal titolo eloquente "Defranceschi fuori dal M5S", Beppe Grillo sul suo blog spiega, citando una articolo di repubblica.it: "La Corte dei Conti dell'Emilia Romagna chiede a tutti i partiti della Regione di restituire 150mila e 876 euro di spese effettuate nel 2013, considerate irregolari dai giudici contabili. Si tratta in particolare di costi per il personale, consulenze e cancelleria. Il gruppo consiliare con la cifra maggiore è il PD, a cui vengono contestati poco meno di 85mila euro. Poi il MoVimento 5 Stelle, con 22mila, l'allora Pdl con più di 20mila euro e l'Idv con 10mila. E infine si va dai 5mila euro della Federazione della sinistra a Sel, ultima con soli 645 euro. A seguito di questa richiesta formale della Corte dei Conti il consigliere regionale Defranceschi è sospeso dal M5S e diffidato a utilizzarne il simbolo. Il M5S ha grande rispetto della Corte dei Conti e se si viene sanzionato si chiede scusa e ci si autosospende".

In realtà, Andrea Defranceschi aveva già giustificato quelle uscite contestate dalla Corte dei Conti dell'Emilia Romagna, ma ciò non sembra aver convinto il leader del MoVimento 5 Stelle. Defranceschi spiegava: "La Corte dei Conti vorrebbe chiedermi la restituzione di un anno di stipendio di due persone che hanno lavorato. Questo è l'ennesimo sfregio di una burocrazia che non distingue il valore del lavoro dal furto. Mi contestano di averli pagati prima. Lo so, in Italia c’è il vizio di pagarti (forse) 90 giorni dopo. Io invece li ho pagati anticipatamente per il lavoro fondamentale che già mi stavano fornendo. E questo perché causa cambiamento in corsa dei regolamenti si era paventato il rischio che rimanessero scoperti. - concludendo - Questo mentre alla Corte dei conti giacciono da anni, a memoria, una decina di miei esposti per milioni di euro tutti debitamente documentati di cui non ho più notizia. Se è così, è proprio ora di smontare questo sistema e riscrivere le regole in base a un nuovo principio: quello dell'onestà e della meritocrazia. Il resto, a casa. E lasciateci lavorare".

Nessuna solidarietà nemmeno tra i pentastellati, con Alessando Di Battista che affonda: "Noi non gridiamo allo scandalo. Noi sbattiamo fuori il consigliere regionale M5S De Franceschi (sic) e lo diffidiamo dall'utilizzo del simbolo. De Franceschi (sic) potrà dimostrare che la Corte dei Conti ha preso un abbaglio, nel frattempo noi ci fidiamo più di un organo costituzionale che di un consigliere regionale. Questo è il M5S ed io sono fiero di farne parte. - aggiungendo - P.S. Non so se è tecnicamente possibile ma per me qualora davvero abbia speso soldi che non doveva spendere li dovrebbe restituire lui di persona fino all'ultimo centesimo. Essendo un cittadino quei soldi sono anche miei!".

Giovanni Favia, il primo espulso eccellente del MoVimento 5 Stelle, commenta invece su Twitter: "Il capò ha espulso Andrea. Come Pizzarotti era nella lista nera da tempo. Con la sua solita infamia si è aggrappato alla prima scusa trovata. Ormai l'M5S Emilia Romagna non si colloca più sul piano della cronaca politica, ma della saga epica".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: