le notizie che fanno testo, dal 2010

Ballottaggi Sicilia: Augusta e Gela al M5S. PD perde anche Enna

Cala drasticamente l'affluenza anche in Sicilia. Il dato definitivo, nei 13 comuni chiamati al ballottaggio, è stato infatti pari al 49,9%. Con mediamente meno della metà degli elettori andati a votare, il MoVimento 5 Stelle fa "filotto" come lo chiama Beppe Grillo e dopo Quarto, Venaria e Porto Torres conquista anche Gela e Augusta.

Cala drasticamente l'affluenza anche in Sicilia. Il dato definitivo, nei 13 comuni chiamati al ballottaggio, è stato infatti pari al 49,9%, il 16% in meno rispetto al primo turno. Con mediamente meno della metà degli elettori andati a votare, il MoVimento 5 Stelle fa "filotto" come lo chiama Beppe Grillo e dopo Quarto, Venaria e Porto Torres conquista anche Gela e Augusta. A Gela il nuovo sindaco pentastellato è Domenico Messinese, 50 anni tecnico di Telecom Italia, mentre ad Augusta il primo cittadino è una donna, Maria Concetta di Pietro. Smacco per il governatore Rosario Crocetta, che vede salire alla carica di sindaco a Gela, sua città natale, un candidato del M5S che ha conquistato il 64,5% delle preferenze contro il 35,5 di Angelo Fasulo, candidato del PD. Dopo la sconfitta in Sicilia, Matteo Renzi annuncia infatti che il suo "sistema operativo" sarà downgradato dalla versione 2.0 a quella 1.0. Il PD perde infatti anche Enna, poiché il nuovo sindaco è Maurizio Dipietro (Liste civiche) che con il 51,89% dei voti ha sconfitto al ballottaggio l'ex senatore Vladimiro Crisafulli (PD), fermo al 48,11%.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: