le notizie che fanno testo, dal 2010

Miss Padania 2011 è Jessica Brugali. Bossi diserta la finale

Eletta Miss Padania 2011: è una ragazza di 18 anni, bionda con gli occhi azzurri e di Albino (Bergamo). Si chiama Jessica Brugali ma all'incoronazione mancava il leader del Carroccio Umberto Bossi. "Ma non è che non gli piacciono più le belle donne", assicura il presentatore.

Anche quest'anno è stata eletta Miss Padania, concorso di bellezza giunto ormai alla 13esima edizione. Ad essere eletta è la 18enne bionda con gli occhi chiari e di Albino (Bergamo), Jessica Brugali, che però non ha avuto il piacere di incontrare nella finalissima andata in scena al teatro degli Arcimboldi di Milano il leader del Carroccio Umberto Bossi. "Tranquilli, Bossi è solo impegnato - rassicura scherzando il presentatore di Miss Padania Marco Balestri - Non è che non gli piacciono più le belle donne". Già da qualche anno a Miss Padania possono partecipare anche ragazze non "strettamente padane". Gli organizzatori infatti hanno stabilito che una bellezza padana può arrivare non solo dalla Lombardia, dal Piemonte, dalla Valle d'Aosta, dalla Liguria, dal Veneto, dal Trentino-Alto Adige, dal Friuli-Venezia Giulia e dall'Emilia-Romagna ma anche dalle Marche, dall'Umbria e dalla Toscana. Chissà se un giorno anche una napoletana o una siciliana, per esempio, sarà in grado si rappresentare la "beltà padana", si domanderà forse qualcuno. Per adesso a Miss Padania "si sono presentate diverse ragazze straniere, dal Marocco per esempio - racconta Stefania Pucciarelli, selezionatrice del concorso per la Liguria - ma mai nessuna è arrivata in finale". Per iscriversi a Miss Padania, infatti, bisogna avere almeno 17 anni, dieci anni consecutivi di residenza al Nord e la cittadinanza italiana. Le concorrenti di Miss Padania, che sognano di fare l'attrice, la ballerina o la cantante e a quanto pare non i politici, come spiegano gli organizzatori, possono però esprimere parlando con i giornalisti i loro "ideali politici", come racconta sempre la Pucciarelli, anche se i selezionatori consigliano sempre "di non raccogliere 'provocazioni' durante le interviste".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: