le notizie che fanno testo, dal 2010

Miss Italia 2011 è Stefania Bivone. Ma Paolini l'aveva predetto

La nuova Miss Italia è Stefania Bivone, ma ad annunciarlo, ore prime della diretta Rai, è il noto "sabotatore" delle dirette televisive Gabriele Paolini che sporge una querela e grida "allo scandalo".

"La vincitrice dell'edizione 2011 è la Signorina Stefania Bivone, numero 18, Miss Calabria". A dare l'annuncio non è, come dovrebbe essere, Fabrizio Frizzi, conduttore di questa edizione di Miss Italia a Montecatini Terme risultata piuttosto sottotono, ma bensì il noto "sabotatore" dei collegamenti televisivi Gabriele Paolini che, come riporta anche il Corriere della Sera, rivela il nome della reginetta ore prime della diretta Rai. "Ancora una volta, devo gridare allo scandalo!" avrebbe detto Paolini, che ha quanto pare ha depositato, attraverso i suoi avvocati Lorenzo La Marca e Massimiliano Kornmuller, una querela contro i vertici della Rai, per quella che lui sembra definire una truffa. In effetti, qualche ora dopo, ad essere incoronata è proprio la calabrese Stefania Bivone, 18 anni appena, che vorrebbe laurearsi in giurisprudenza ma ha già inciso dei dischi, e sogna di sfondare nel mondo dello spettacolo. Stefania Bivone spiega anche che "le altre ragazze" le dicevano che poteva "vincere il titolo" ma lei, naturalmente "non ci credeva". Infine, Stefania Bivone, interrogata in merito alle ultime vicende "politiche" che hanno investito l'Italia, assicura: "Non arriverei mai al successo vendendo il mio corpo o mostrandomi nuda. Credo che si possa essere belle anche con i vestiti addosso". O in costume.

© riproduzione riservata | online: | update: 20/09/2011

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Miss Italia 2011 è Stefania Bivone. Ma Paolini l'aveva predetto
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI