le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Damiano: in CdM decreto su riforma lavoro autonomo per regime dei minimi

Il Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, Cesare Damiano (PD), annuncia che il governo dovrebbe varare un decreto nel corso del CdM di venerdì 20 febbraio in merito alla riforma del lavoro autonomo per quanto concerne il regime dei minimi, che andrebbe ad accompagnare gli emendamenti adottati al Milleproroghe 2015.

Il Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, Cesare Damiano (PD), annuncia che il governo dovrebbe varare un decreto nel corso del CdM di venerdì 20 febbraio in merito alla riforma del lavoro autonomo per quanto concerne il regime dei minimi, che andrebbe ad accompagnare gli emendamenti adottati al Milleproroghe 2015. In Commissione, infatti, si è deciso che per tutto il 2015 i possessori di partita IVA con guadagni fino a 30mila euro potranno infatti optare sia per il nuovo regime dei minimi con l'aliquota forfettaria al 15% senza limiti di età e di durata, come previsto dalla legge di stabilità, sia per il vecchio regime dei minimi al 5% ma con il limite fino a 5 anni o il raggiungimento dei 35 anni d'età. Inoltre, si è votato per "il blocco, per il terzo anno consecutivo, dell'aumento dei contributi previdenziali" per i lavoratori autonomi che "rimarrà al 27% anche nel 2015 e aumenterà gradualmente negli anni successivi, passando al 28% nel 2016 e al 29% nel 2017" come sottolinea Damiano. Antonio Misiani, deputato PD in commissione Bilancio, precisa quindi che questi due provvedimenti "aprono la strada ad un intervento di natura più strutturale e dimostrano una inedita attenzione e sensibilità da parte del governo e del parlamento nei confronti di questo importante settore del mercato del lavoro".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: