le notizie che fanno testo, dal 2010

Torino-Milan, Mihajlovic: modulo non si cambia

Alla vigilia di Torino-Milan Sinisa Mihajlovic spiega: "In questo momento abbiamo bisogno di certezze e sicurezze, non abbiamo potuto lavorare su un possibile cambio modulo perché mancavano 12 giocatori".

"Siamo in una situazione dalla quale dobbiamo uscire, ci vogliono carattere e convinzione. La settimana non ci ha aiutato, con gli impegni dei Nazionali, ma non ci sono alternative, cercheremo di preparare la partita nel miglior modo possibile" dichiara Sinisa Mihajlovic alla vigilia di Torino-Milan, aggiungendo: "Non c'è un modulo che ti fa vincere o perdere le partite, in queste settimane ho letto tante cose, anche che la società mi avrebbe chiesto di cambiare modulo. - chiarendo - Io parlo col Presidente e con il signor Galliani, ma le scelte tattiche e tecniche dipendono solo da me."
Il tecnico rossonero però ammette: "In questo momento abbiamo bisogno di certezze e sicurezze, non abbiamo potuto lavorare su un possibile cambio modulo perché mancavano 12 giocatori. Sappiamo dell'importanza della partita ma se non si va in campo con la voglia di vincere, con la fame e la concentrazione non c'è modulo che tenga. Abbiamo visto che con il modulo che abbiamo utilizzato sino ad ora ci sono stati dei problemi. Decideremo dopo per quanto riguarda il modulo. - ricordando - Siamo partiti con il 4-3-1-2 perché è nella storia del Milan ed è nel suo DNA. Nel pre Campionato abbiamo dato delle risposte, in Campionato non abbiamo trovato continuità. Per vincere il Milan deve giocare da Milan".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Galliani# Milan# Sinisa Mihajlovic