le notizie che fanno testo, dal 2010

Champions League, Milan: Ibra e Cassano stendono il Viktoria

Lo svedese (al rientro dall'infortunio) e il barese, scherati dall'inizio da Allegri, regalano spettacolo a San Siro segnando entrambi e regalando il 2 a 0 al Milan. I rossoneri ora ono primi nel girone con 4 punti assieme al Barcellona, vincente ieri sera contro il Bate Borisov.

Il Milan ritrova Ibrahimovic. Nel 2 a 0 di San Siro contro i ceci del Viktoria Plzen c'è infatti anche la firma dello svedese che, al rientro dall'infortunio, assieme a Cassano, regala ai tifosi la prima vittoria di questa Champions League. La squadra di Allegri sale quindi a 4 punti e in testa al girone H assieme al Barcellona, vittorioso per 5 a 0 contro il Bate Borisov. I due campioni che hanno deciso la partita sono stati schierati dall'inizio da Allegri che, dietro di loro, preferisce Emanuelson ad Aquilani. La partita inizia con un'occasione per i cechi, che con il colpo di testa di Bakos mettono i brividi ad Abbiati, bravissimo a sventare. Subito dopo entra in gioco l'uomo più atteso, che dimostra di essere completamente recuperato. Zlatan Ibrahimovic serve splendidamente Cassano che batte a colpo sicuro ma il portiere del Viktoria, Cech, fa il "miracolo". Il portiere ceco deve impegnarsi più volte nell'arco del primo tempo, prima di nuovo sull'iniziativa del barese e poi su Ibra alla mezz'ora. Il Viktoria gioca però di rimessa e riesce a impensierire non poco la retroguardia milanista. Nella ripresa il Milan cerca assiduamente il vantaggio, e lo trova grazie a Ibrahimovic. L'attaccante svedese trasforma un calcio di rigore assegnato dall'arbitro Meyer per un fallo di mano scaturito proprio da un tiro dell'ex Ajax. Il Milan è in vantaggio ma continua a rischiare nelle ripartenze del Viktoria. Ma, al contrario di Ibrahimovic e Cassano, i cechi non riescono ad essere incisivi negli ultimi metri. I due milanisti, invece, confezionano il raddoppio rossonero con un'azione da manuale: controllo al volo dello svedese che, dopo aver superato l'avversario, serve il barese che batte Cech con un tocco "delizioso". La squadra di Allegri soffre un po' nel finale, dove il Viktoria tenta di riaprire la partita, ma alla fine può esultare e pensare immediatamente al big match con la Juventus di domenica sera.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: