le notizie che fanno testo, dal 2010

Mikhail Pletnev accusato di pedofilia: "E' un malinteso"

Il famoso pianista prima che direttore d'Orchestra, il russo Mikhail Pletnev è stato arrestato in Thailandia per una presunta violenza sessuale su un bambino di 14 anni e per possesso di materiale pedopornografico. Si dichiara innocente.

Scoppia uno scandalo nel mondo della musica classica: il famoso pianista prima che direttore d'Orchestra russo Mikhail Pletnev è stato arrestato in Thailandia per una presunta violenza sessuale su un bambino di 14 anni e per possesso di materiale pedopornografico. La violenza sarebbe avvenuta a Pattaya, un centinaio di chilomentri da Bangkok, famigerato snodo dello squallido turismo sessuale.
Pletnev, direttore artistico dell' Orchestra Nazionale di Russia, è libero su cauzione (poco più di 9mila dollari) ed ha preso un volo per Dubai con coincidenza Mosca. Arrivato a Mosca ha dichiarato in una conferenza stampa che tutto è frutto di un "malinteso" e che non ha "commesso alcun crimine". Insomma sarebbe stato incastrato.
Secondo la polizia tailandese, Mikhail Pletnev, 53 anni, è accusato di apparire in foto compromettenti insieme a dei minori oltre ad aver violentato il bambino 14enne.
Secondo Omsin Sukkanka il tenente-colonnello che si è occupato dell'indagine Pletnev rischia anche vent'anni di prigione se colpevole. Il 18 luglio è atteso dai giudici tailandesi per la prima udienza.
Il pianista, insignito in patria anche della massima onorificenza di "artista del popolo", vincitore negli USA di un Grammy, si proclamerà "innocente".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: