le notizie che fanno testo, dal 2010

Mike Bongiorno: rubata salma. Bara trafugata

Qualcuno ha trafugato la bara di Mike Bongiorno e portato via la salma del presentatore dal cimitero di Dagnente (Arona) dove riposava dal 2009. Forse fatte sparire anche le riprese delle telecamere esterne. Ipotesi più plausibile probabilmente il ricatto, come per Enrico Cuccia.

"Ho visto il loculo vuoto, la lapide appoggiata al muro, mattoni e pezzi di cemento per terra" racconta sgomento il pensionato di Arona, sul lago Maggiore, che ieri mattina ha trovato la tomba dove riposava Mike Bongiorno vuota. L'uomo quindi è immediatamente andato ad avvisare il custode del cimitero di Dagnente che racconta di non aver "incontrato nessuna persona strana", nemmeno nei giorni passati. "Anzi, spesso ero nel camposanto non incontravo proprio nessuno" spiega il custode.
La salma di Mike Bongiorno con ogni probabilità è stata trafugata nella notte tra il 24 e il 25 gennaio e chi ha compiuto tale gesto orribile probabilmente dovrà essere fuggito dal retro del camposanto, anche se finora nessun testimone sembra aver notato qualcosa di strano.
Le indagini sono coordinate dalla Procura di Verbania e finora gli inquirenti non sembrano voler ancora fare ipotesi, anche se quella del possibile ricatto rimane la più plausibile.
Non è nella zona la prima volta che purtroppo viene trafugata una salma. Prima di Mike Bongiorno furono le spoglie dell'ex presidente di Mediobanca Enrico Cuccia ad essere rapite, per un tentativo di ricatto.
I due autori del gesto però furono scoperti poco dopo dalla polizia a causa delle troppe telefonate effettuate.
Per adesso sul campo stanno lavorando anche i Ris e stando alle ultime indiscrezioni pare che siano state anche fatte sparire le cassette con le immagini delle telecamere esterne al cimitero di Dagnente.
"un decadimento dei valori" afferma don Mauro Pozzi, amico della famiglia di Mike Bongiorno e che aveva anche concelebrato i funerali del presentatore, che ricordiamo è morto a Monte Carlo l'8 settembre del 2009 a causa di un infarto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: