le notizie che fanno testo, dal 2010

Microsoft compra Nokia: attacco all'iPhone, ma forse è troppo tardi

Microsoft compra per 7 miliardi di dollari le attività legate alla telefonia mobile di Nokia, compresi anche tutti i suoi brevetti. L'obiettivo è quello di riconquistare quelle fette di mercato degli smartphone oggi divise tra Apple e Samsung (con Google). Ma forse, è già troppo tardi.

Microsoft acquisisce tutte le attività legate alla telefonia mobile di Nokia, compresi tutti i brevetti, per una cifra di ben 7 miliardi di dollari. Le due aziende sperano quindi che tale accordo rafforzerà la loro posizione nel mercato della telefonia mobile, dove Apple e Samsung (con Google) si sono ritagliati le fette maggiori della torta. In realtà, forse Microsoft arriva un po' in ritardo, visto che il mercato degli smartphone sembra ormai andare verso la saturazione. Il dimissionario CEO di Microsoft Steve Ballmer, però, è convinto invece del fatto che "è proprio questo il momento di investire nella telefonia" per permettere "alle persone di tutto il mondo a casa, al lavoro e in movimento, di usufruire delle attività che amano di più". Nell'accordo, fa parte anche il passaggio in Microsoft del CEO di Nokia Stephen Elop e di una manciata di altri alti dirigenti della Nokia. Per Elop, in realtà, quello in Microsoft è solo un ritorno, dopo essere passato nel 2010 a Nokia. "Abbiamo alcuni dei migliori prodotti del settore", come gli smartphone Lumia, e con questo accordo "siamo in grado di accelerare i nostri progetti e ottenere un sostegno finanziario più forte per avere maggior successo nel mercato della telefonia mobile" esordisce Stephen Elop nel corso di una conferenza stampa nella sede di Nokia della Finlandia. Finora, comunque, solo nel secondo trimestre del 2013 sono stati venduti ben 31 milioni di iPhone e 187 milioni di telefoni che girano su Android, mentre nello stesso periodo sono solo 8,7 milioni i dispositivi Windows Phone venduti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: