le notizie che fanno testo, dal 2010

Internet Explorer 6: ditegli addio, dice Microsoft. Anche in Italia

Internet Explorer 6 vive e lotta insieme a noi, alla faccia di Google Chrome, Apple Safari e Firefox, per non parlare di Opera. IE 6 è ancora un leader di mercato con il suo 12 per cento mondiale. Usato soprattutto in Asia, in Italia ha ancora i suoi fedeli amanti.

Mentre Internet Explorer, il celebre browser di Microsoft in versione 9 "release candidate" è stato scaricato da oltre 30 milioni di navigatori e il mondo mette davanti anche ai bambini (come nella pubblicità di un noto operatore telefonico) un bel tablet (che lo inonderà di frequenze e onde prima del tempo), c'è un dinosauro informatico che non ha paura del futuro, figuriamoci del presente.
Il dinosauro pascola (è ormai erbivoro) anche in grandi aziende italiane ed è sicuramente a rischio sicurezza, ovviamente quella degli altri, non la sua.
Si chiama "Internet Explorer 6" (IE 6 per gli amici) e rappresenta, alla faccia di Firefox, Google Chrome, Apple Safari e Opera, ben il 12% dei browser usati per navigare su internet nel mondo.
Incredibile ma vero IE6 lotta ancora alla grande sul mercato anche se, rispetto all'anno scorso, ha perso il 9 per cento.
Per scongiurare lo zoccolo duro degli utilizzatori di Internet Explorer 6 di smettere di utilizzarlo (e magari aggiornare anche il sistema operativo di Microsoft) si muove la stessa azienda di Redmond che ha costruito anche un simpatico sito dallo slogan molto chiaro (a parte ovviamente il muro di gomma inglese), ovvero "Moving the world off Internet Explorer 6", ovvero, in sostanza, far sparire IE 6 dalla faccia della terra (ie6countdown.com).
Microsoft dice: "10 anni fa nasceva un browser. Il suo nome era Internet Explorer 6. Ora siamo nel 2011, e in un'epoca di moderni 'web standard' è ora di dirgli addio". Effettivamente come dice anche Microsoft "dire addio" al vecchio browser di Microsoft significherebbe anche far "risparmiare ore di lavoro agli sviluppatori web", costretti a inventarsi di tutto per supportare ancora IE 6.
Microsoft chiede gentilmente ai webmaster di applicare un banner ai propri siti per avvisare gli utenti che navigano con Internet Explorer 6.
Per la cronaca i navigatori italiani (soprattutto aziende, pare) che usano ancora IE 6 sono il 3,3 per cento del totale.
Insomma, lo zoccolo duro c'è, anche in Italia, ma il problema più grande sarà forse spiegare loro che cosa sia un browser.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: