le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Micron, Rampi (PD): c'è impegno Guidi, soluzione tecnologica e occupazionale

Roberto Rampi, deputato del PD in commissione Cultura, assicura che il ministro allo Sviluppo economico Federica Guidi ha garantito l'impegno suo e della Presidenza del Consiglio sul caso Micron, precisando che "questa novità comporta un cambio di scenario e una possibile soluzione tecnologica e occupazionale".

"Questa mattina ho avuto un colloquio con il ministro allo Sviluppo economico Federica Guidi che mi ha garantito l'impegno suo e della Presidenza del Consiglio sul caso Micron; questa novità comporta un cambio di scenario e una possibile soluzione tecnologica e occupazionale" assicura Roberto Rampi, deputato del PD in commissione Cultura. Si è svolto oggi infatti l'incontro con il Ministro dello Sviluppo Economico e i Segretari Nazionali di Fim-Fiom e Uilm sul "caso Micron", azienda che vuole mettere in mobilità 419 dipendenti, che scatterà il 7 aprile. "C'è la volontà a far partire un progetto di rilancio dell'intero settore - prosegue Rampi - con un impegni diretto del ministro in tal senso. In particolare, per il polo tecnologico della cosiddetta Silicon Valley Lombarda dove c'è un concentrato di aziende di altissimo rilievo (St, Alcatel, Cisco, Sap, IBM) con luci e ombre sul piano occupazionale, si aprono opportunità sul piano strategico e di una possibile svolta con un impegno diretto di Regione e dei Comuni di quel territorio. Tutto ciò, senza trascurare il polo tecnologico di Catania e l'area di Napoli e Avezzano".

© riproduzione riservata | online: | update: 03/04/2014

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Caso Micron, Rampi (PD): c'è impegno Guidi, soluzione tecnologica e occupazionale
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI