le notizie che fanno testo, dal 2010

Senza il PD non ci sarebbero state le unioni civili, ammette Bordo

"Il voto sulle unioni civili segna una tappa decisiva per l'Italia. Voglio dirlo chiaramente: senza il PD questa bella pagina non sarebbe stata scritta. E' l'inizio di una nuova storia", informa in una nota Michele Bordo del Partito Democratico.

"Il voto sulle unioni civili segna una tappa decisiva per l'Italia, un passo avanti non più rinviabile in termini di civiltà e giustizia che deve renderci tutti orgogliosi. Ricordo che il nostro Paese è tra i pochissimi in Europa a non avere ancora una legge sulle unioni civili (insieme a Bulgaria, Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania e Slovacchia). Inoltre, dopo la sentenza della Corte di Strasburgo del 21 luglio 2015, abbiamo l'obbligo giuridico di intervenire su questo tema. Lo dobbiamo, soprattutto, a tutti coloro che in questi anni hanno sofferto per i ritardi e le tante promesse mancate. Con l'approvazione della legge gli italiani potranno finalmente avere la certezza di vivere in un Paese più giusto. Il PD e il governo si sono impegnati fino in fondo in questa battaglia sui diritti civili. Voglio dirlo chiaramente: senza il PD questa bella pagina non sarebbe stata scritta. E' l'inizio di una nuova storia" informa in un comunicato il deputato dem Michele Bordo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: