le notizie che fanno testo, dal 2010

Bene Orlando su abbattimento tempi processo civile, dice Bordo (PD)

"Portare entro il 2016 a 367 giorni, dai 547 del 2012, la durata del processo civile in primo grado rappresenta un traguardo importantissimo per garantire l'efficienza del sistema giudiziario italiano", scrive in una nota Michele Bordo, politico PD.

"Portare entro il 2016 a 367 giorni, dai 547 del 2012, la durata del processo civile in primo grado rappresenta un traguardo importantissimo per garantire l'efficienza del sistema giudiziario italiano. La riforma della giustizia realizzata dal ministro Andrea Orlando continua a dimostrarsi strumento indispensabile per risolvere le annose criticità del settore e per creare un ambiente favorevole agli investimenti di cui l'Italia ha bisogno per consolidare la crescita" afferma in una nota il deputato del PD Michele Bordo.
"A dispetto di chi aveva mostrato perplessità circa il raggiungimento di questo obiettivo, - aggiunge - l'abbattimento della durata media del processo civile in primo grado è un ulteriore impegno mantenuto dal governo. Uno dei dodici punti della riforma della giustizia che il Guardasigilli presentò due anni fa, anche per allineare l'Italia agli standard di durata dei processi negli altri Paesi UE. L'Italia era fanalino di coda in Europa per la durata del processo civile. Adesso, con la drastica riduzione dei tempi, abbiamo finalmente rimesso i diritti dei cittadini e delle imprese al centro del sistema giudiziario".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: