le notizie che fanno testo, dal 2010

Michael Schumacher morto se non indossava casco. Procura apre inchiesta

Senza il casco di protezione, Michael Schumacher sarebbe sicuramente morto prima dell'arrivo in ospedale, spiegano i medici esponendo l'ultimo bollettino medico. Il caschetto del pilota di Formula 1, infatti, si è rotto a causa del violento impatto con la roccia, dopo la sua caduta in un fuori pista a Meribel, in Francia. La procura di Albertville ha aperto un'inchiesta.

"Senza casco, non sarebbe arrivato vivo" in ospedale, spiegano i medici di Grenoble esponendo l'ultimo bollettino medico di Michael Schumacher, attualmente in rianimazione e in coma farmacologico. Schumacher, infatti, ha subito un grave incidente sulla neve in un fuori pista a Meribel, in Francia. Mentre sciava, il pluricampione di Formula 1 è caduto, battendo il lato destro della testa, come precisano i medici, su una roccia. Schumacher indossava il caschetto, che a causa del violento impatto si è rotto. Senza questa protezione, il pilota sarebbe quindi immediatamente morto, come conferma anche l'equipe che sta tentando di salvare la vita a Michael Schumacher. Per il momento, la prognosi rimane riservata, ed è ancora troppo presto per compredere se le lesioni cerebrali diagnosticate saranno o meno permanenti, in caso il campione riesca a superare questo tragico momento, a cui si stringono colleghi, amici, fan e tutta la Ferrari, compreso Luca Cordero di Montezemolo. I medici, inoltre, precisano che Schumacher ha subito una sola operazione chirurgico, a differenza di quanto riportato dal Bild e da Le Dauphine Libere che parlavano di un secondo intervento nella notte. Nel frattempo, giunge la notizia che la procura di Albertville ha aperto un'inchiesta per accertare le modalità dell'incidente in cui è rimasto gravemente ferito Michael Schumacher. Gli inquirenti stanno infatti raccogliendo varie testimonianze per comprendere le circostanze in cui è avvenuta la caduta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: