le notizie che fanno testo, dal 2010

Michael Schumacher: 2014 in coma artificiale, ma c'è "lievissimo miglioramento"

Michael Schumacher ha subito il secondo intervento chirurgico dopo la craniectomia che si è resa necessaria a seguito del brutto incidente sulla neve a Meribel, in Francia. I medici dell'ospedale di Grenoble spiegano che il pilota di Formula 1 ha subito l'asportazione di un grosso ematoma subdurale. Schumacher inizierà quindi il 2014 in coma artificiale, ma l'equipe ammette che c'è un "lievissimo miglioramento".

Secondo intervento chirurgico per Michael Schumacher questa notte, dopo la craniectomia di domenica a seguito del brutto incidente sulla neve a Meribel, in Francia, sulle cui piste il pilota di Formula 1 è caduto sbattendo la testa. Fin da subito, le condizioni di Michael Schumacher sono apparse gravissime, ma l'ultimo bollettino medico riaccende la speranza nei familiari del pluricampione poiché i medici dell'ospedale di Grenoble riferiscono di un "lievissimo miglioramento". "Abbiamo colto un'opportunità di intervenire grazie ad un miglioramento transitorio" spiega l'equipe medica, precisando che nel corso dell'operazione c'è stata l'asportazione di un grosso ematoma subdurale nella parte sinistra del cranio, in cui sarebbe stato applicato un dispositivo per ridurre la pressione endocranica, cioè al cervello. "Non si può dire che Michael Schumacher sia fuori pericolo ma la situazione è meglio controllata" ammettono i medici, pur sottolineando: "Il paziente resta con condizioni di rianimazione elevata. E' prematuro dire che cosa accadrà, impossibile fare previsioni". Michael Schumacher dovrebbe iniziare quindi il 2014 in coma artificiale, assistito dai familiari a cui si stringono molti amici del pilota, tutta la Ferrari e migliaia di fan.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: