le notizie che fanno testo, dal 2010

Meridiana blocca temporaneamente mobilità. Serve meccanismo per gestire esuberi

Al termine dell'incontro con il governo, Meridiana annuncia che bloccherà la procedura per la messa in mobilità di 1.634 ma solo temporaneamente. L?ad di Meridiana Roberto Scaramella chiarisce: "Ora serve un consenso su un meccanismo condiviso per gestire gli esuberi".

Prima del tavolo sulla vertenza Meridiana, il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi aveva anticipato che il governo avrebbe chiesto alla compagnia aerea "uno stop alla procedura di mobilità per affrontare la vertenza con tempi certi". A quanto sembra, Lupi ha convinto i vertici di Meridiana che al termine dell'incontro annuncia di aver revocato la procedura di mobilità per i 1.634 dipendenti coinvolti, la stragrande maggioranza dei lavoratori della compagnia. "L'obiettivo era aprire un tavolo e interrompere la procedura" ha spiegato Giuliano Poletti, ministro del Walfare, annunciando l'avvio di un "confronto molto serrato tra sindacati e azienda" sotto la supervisione dell'esecutivo. Meridiana però precisa: "Ci siamo dati queste tre settimane di tempo, bloccando la procedura, per dialogare senza un orologio e trovare un meccanismo per gestire gli esuberi nel modo più soft possibile". Parlando con l'Ansa, l'ad di Meridiana Roberto Scaramella infatti chiarisce: "Se non si trova un consenso su un meccanismo condiviso per gestire gli esuberi dovremo riaprire la procedura di mobilità".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: