le notizie che fanno testo, dal 2010

Esuberi Meridiana, Mura a Poletti: "governo si impegni come per Alitalia"

I Cda di Meridiana Fly e Meridiana Maintenance hanno infatti approvato l'accelerazione del piano di riduzione del personale e del cambio flotta. Messi in mobilità circa 1600 dipendenti, di cui 1.478 considerati "un esubero strutturale per Meridiana Fly" e 156 per Meridiana Maintenance. L'USB arganizza le assemblee per decidere le "modalità del conflitto" mentre l'assessore del Lavoro della Regione Sardegna, Virginia Mura, invia una lettera urgente al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti per chiedere che "il governo affronti la vertenza dei lavoratori Meridiana con lo stesso impegno con il quale è stata affrontata la vicenda Alitalia".

La compagnia aerea Meridiana ha avviato la procedura per la messa in mobilità di circa 1600 dipendenti. I Cda di Meridiana Fly e Meridiana Maintenance hanno infatti approvato l'accelerazione del piano di riduzione del personale e del cambio flotta. Ad essere messi in mobilità i 1.478 dipendenti considerati "in esubero strutturale per Meridiana Fly (262 Piloti, 896 Assistenti di Volo e 320 Personale di Terra) ma anche 156 persone per Meridiana Maintenance. In una nota, l'ad di Meridiana Roberto Scaramella afferma: "L'Azienda, con il fondamentale supporto del proprio Azionista, si è impegnata in questi anni a mantenere il maggior numero di risorse possibili in attività grazie alla CIGS a rotazione. Con l'approssimarsi del termine della cassa integrazione affrontare il problema dell'eccesso di capacità non è più rinviabile per recuperare rapidamente competitività". In una nota, il segretario nazionale della Filt-Cgil Nino Cortorillo sostiene però che quella di Meridiana è "una decisione gravissima che segna di fatto l'epilogo della storia della compagnia aerea". Il sindacalista chiede quindi che si avviino "tutte le iniziative per trovare una alternativa ai licenziamenti", auspicando che "le istituzioni ad ogni livello devono essere impegnate nella ricerca di tutte le soluzioni possibili". L'USB trasporto privato annuncia invece le assemblee con i lavoratori che si terranno a Cagliari il 19 settembre, a Olbia il 20 settembre, il 23 a Milano Malpensa e il 25 a Verona, dove verrano decise le "modalità del conflitto".

Sulla pagina Facebook "Io sono un esubero Meridiana", dove da tempo i dipendenti della compagnia aerea fondata dal principe Karim Aga Khan cercano di attirare l'attenzione dei grossi media riguardo la loro situazione, viene infatti lanciato l'appello: "Tutti sappiamo quello che va fatto in questi giorni, non abbiamo bisogno di qualcuno che lo organizzi...bisogna solo agire! Se non ora, QUANDO?". Intanto, l’assessore del Lavoro della Regione Sardegna, Virginia Mura, invia una lettera urgente al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti per chiedere che "il governo affronti la vertenza dei lavoratori Meridiana con lo stesso impegno con il quale è stata affrontata la vicenda Alitalia". "Mettere in mobilità circa 1600 dipendenti è infatti "grave - scrive l’esponente della Giunta Pigliaru - e s'inserisce in una situazione di profonda crisi economica e occupazione della Sardegna". Per questo motivo, prosegue Mura, "il governo deve prendere iniziative immediate e recuperare tutte le risorse necessarie per risolvere quella che si profila come una vera emergenza non solo occupazionale ma anche sociale. - assicurando - La Regione Sardegnaè pronta a fare la sua parte". Solo ieri, anche l'assessore sardo dei Trasporti Massimo Deiana aveva contattato il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi per richiedere formalmente l'immediata convocazione di un tavolo istituzionale di crisi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: