le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Mediatrade: Cassazione assolve Pier Silvio Berlusconi e Confalonieri

La Cassazione annulla senza rinvio la sentenza della Corte d'Appello che aveva condannato per frode fiscale, dopo l'assoluzione in primo grado, Pier Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri, imputati nel processo Mediatrade .

Finisce con due assoluzioni il processo Mediatrade. La seconda sezione penale della Corte di Cassazione ha infatti annullato senza rinvio la sentenza con cui la Corte d'Appello di Milano aveva condannato lo scorso 17 marzo l'amministratore delegato di Mediaset Pier Silvio Berlusconi e il presidente Fedele Confalonieri a un anno e due mesi di reclusione per frode fiscale.

Gia nel luglio 2014 Pier Silvio Berlusconi e Confalonieri era stati assolti in primo grado per i fatti risalenti al 2006, 2007 e 2008 "perché il fatto non costituisce reato", mentre scattava la prescrizione per quelli del 2005. Tale sentenza però era stata ribaltata dalla Corte d'Appello di Milano. In Cassazione, anche il pg aveva chiesto ai supremi giudici di accogliere i ricorsi proposti dai difensori di Berlusconi e Confalonieri, concordando sul fatto che la condanna era minata da un vizio di correlazione tra l'accusa mossa agli imputati (essere incorsi nel reato attraverso la commissione di una determinata condotta) e la motivazione contenuta nella sentenza (esservi incorsi attraverso l'omissione di una condotta).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: