le notizie che fanno testo, dal 2010

Quarto Grado, stasera 13 novembre: l'omicidio di Ancona, il caso Loris e il giallo di Brescia

"'Non doveva finire così', ha dichiarato agli inquirenti la sedicenne di Ancona, in carcere con l'accusa di aver sparato ai genitori insieme al fidanzato diciottenne Antonio Tagliata. L'oscura dinamica dell'omicidio apre il nuovo appuntamento con 'Quarto Grado', in onda venerdì 13 novembre, alle 21.15, su Retequattro", si espone in un comunicato da Mediaset.

"'Non doveva finire così', ha dichiarato agli inquirenti la sedicenne di Ancona, in carcere con l'accusa di aver sparato ai genitori insieme al fidanzato diciottenne Antonio Tagliata. - mette al corrente in un comunicato Mediaset - Ma il giovane ha agito da solo, come ha lui stesso ha confessato? L'oscura dinamica dell'omicidio apre il nuovo appuntamento con 'Quarto Grado', in onda venerdì 13 novembre, alle 21.15, su Retequattro."
L'azienda della famiglia Berlusconi continua di seguito: "Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero, si occupa delle novità sul caso di Andrea Loris Stival. La madre Veronica Panarello, unica indagata e detenuta da quasi un anno nel carcere di Agrigento, tra dubbi e confusione, pare aver rivelato una nuova ricostruzione dei fatti: la mattina dello scorso 29 novembre non avrebbe accompagnato il figlio a scuola."
"Il settimanale a cura di Siria Magri torna anche sul giallo di Brescia. Giuseppe Ghirardini è stato avvelenato? Gli esiti degli accertamenti - spiega in conclusione nella nota l'azienda di Cologno Monzese -, effettuati sulla 'bacca' trovata nello stomaco dell'operaio scomparso sei giorni dopo il datore di lavoro Mario Bozzoli, saranno resi noti nelle prossime ore."

© riproduzione riservata | online: | update: 13/11/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Quarto Grado, stasera 13 novembre: l'omicidio di Ancona, il caso Loris e il giallo di Brescia
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI