le notizie che fanno testo, dal 2010

Mediatrade: condannati in appello Confalonieri e Pier Silvio Berlusconi: Mediaset: non c'è nessuna frode fiscale

"Mediaset esprime incredulità per il ribaltamento della sentenza di primo grado del processo Mediatrade in relazione all'anno fiscale 2007", espone in un comunicato l'azienda del gruppo Fininvest. La Corte d'Appello di Milano ha infatti condannato per frode fiscale Pier Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri.

"Mediaset esprime incredulità per il ribaltamento della sentenza di primo grado del processo Mediatrade in relazione all'anno fiscale 2007. L'assoluzione anche per tale annualità emessa dal Tribunale di Milano era giunta infatti al termine di un lungo e approdfondito dibattimento durato più di tre anni" comunicano dall'azienda del gruppo Fininvest.
La Corte d'Appello di Milano ha infatti condannato per frode fiscale Pier Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri a un anno e due mesi di carcere nel processo Mediatrade, mentre gli altri imputati sono stati assolti. La condanna è relativa alla frode fiscale per l'anno d'imposta 2007 mentre per quanto riguarda il 2006 è scattata la prescrizione. Per il 2008 Pier Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri sono stati invece assolti perché "il fatto non è più previsto dalla legge come reato".
"Mediaset ribadisce che i diritti cinematografici oggetto della decisione odierna della Corte d'Appello sono stati contabilizzati dalle competenti funzioni aziendali nella più rigorosa osservanza dei criteri di trasparenza e delle norme tributarie. Per tali ragioni, Mediaset ha fiducia che davanti alla Corte di Cassazione verrà ristabilita la totale estraneità di Fedele Confalonieri e Pier Silvio Berlusconi a qualsiasi forma di frode fiscale" spiegano in conclusione dal Biscione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: