le notizie che fanno testo, dal 2010

Marco Bocci è sempre più Solo: la miniserie sulla ndrangheta, dal 9 novembre

Al via dal 9 novembre la miniserie "Solo" sulle attività della 'ndrangheta, con protagonista Marco Bocci.

Dal 9 novembre andrà in onda ogni mercoledì "una miniserie in quattro puntate per raccontare dall'interno la più grande organizzazione criminale al mondo: la 'ndrangheta calabrese. Narcotraffico, estorsioni, traffico d'armi e di esseri umani sono solo alcune delle attività della 'ndrangheta, radicata in Italia come in Germania, in Canada come in Sud America, per un giro d'affari complessivo valutato 44 miliardi di euro all'anno" viene reso pubblico con un comunicato da Mediaset.

La società guidata da Fedele Confalonieri prosegue ancora: "Un mondo di omertà e legami di sangue indissolubili, che scopriremo attraverso gli occhi di Marco, un agente dello SCO sotto copertura. La sua missione è infiltrarsi nella 'ndrina che controlla il porto di Gioia Tauro, il più grande snodo per i traffici illeciti nel Mediterraneo. Il suo nome in codice è 'Solo'."

"Le scelte che farà ogni giorno per non far scoprire la sua vera identità lo condurranno in una zona d'ombra dove svanisce il confine tra bene e male - precisa inoltre l'azienda di Cologno Monzese -, tra l'uomo dello Stato e il criminale."

"L'infiltrazione nella potente famiglia Corona porterà Marco in una spirale di violenza senza ritorno che metterà a rischio non solo la sua vita ma anche la sua anima. Marco infatti sarà costretto a scegliere tra la donna che ama e un nuovo legame cui non può sottrarsi per il bene della missione. Ad interpretare l'agente Solo è Marco Bocci, che ha dato vita, grazie ad una prova attoriale intensa e coinvolgente, ad un personaggio che resterà nella memoria degli spettatori" anticipa infine il Biscione.

© riproduzione riservata | online: | update: 07/11/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Marco Bocci è sempre più Solo: la miniserie sulla ndrangheta, dal 9 novembre
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI