le notizie che fanno testo, dal 2010

McDonald chiude "temporaneamente" ristoranti in Crimea

La filiale di McDonald presente in Ucraina dal 1997 ha temporaneamente chiuso i suoi ristoranti fast food in Crimea, spiegando però che la causa deriva da "motivi tecnici di produzione".

La filiale di McDonald presente in Ucraina dal 1997 ha temporaneamente chiuso i suoi ristoranti fast food in Crimea a causa di "motivi tecnici di produzione" come spiega in una dichiarazione. In un comunicato, la McDonald's Ukraine annuncia infatti che "a causa di motivi tecnici di produzione, non dipendenti da McDonald, il lavoro nei ristoranti a Simferopol, Sebastopoli e Yalta è stato interrotto temporaneamente". La società sottolinea che spera di poter riprendere il lavoro il più presto possibile, aggiungendo di aver offerto ai suoi dipendenti in Crimea di poter lavorare presso ristoranti presenti nel resto dell'Ucraina. McDonald ha persino offerto loro di coprire le spese di trasferimento per i dipendenti e le loro famiglie, nonché un alloggio per i primi tre mesi. Non è chiaro se alcuni dipendenti hanno accettato l'offerta della McDonald, calcolando anche il fatto che la Russia sta già distribuendo in Crimea i passaporti che attestano la cittadinanza russa degli abitanti della penisola.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: