le notizie che fanno testo, dal 2010

Fine del mondo 2012 e cosmo visione Maya: le 2 tavolette profetiche

La fine del mondo del 21 dicembre 2012 sarebbe prevista in due tavolette Maya, quella di Tortuguero e la cosiddetta Comalcalco Brick. Ma le interpretazioni delle iscrizioni sono discordanti in quanto il pensiero occidentale ha "stravolto la cosmo-visione di antiche civiltà come i Maya".

"Il pensiero messianico occidentale ha stravolto la cosmo-visione di antiche civiltà come i Maya" affermano convinti dal Mexico's Institute of Anthropology and History, tranquillizando tutti sul fatto che il 21 dicembre 2012 non ci sarà alcuna fine del mondo . E questo nonostante poco tempo fa sia stata rinvenuta una seconda tavoletta con iscrizioni Maya, che alcuni archeologi considerano come una probabile conferma del fatto che il 21 dicembre 2012 se proprio non ci sarà la fine del mondo comunque qualcosa avverà. La tavoletta Maya più conosciuta che profetizzerebbe la fine del mondo il 21 dicembre 2012 è quella rinvenuta nel sito di Tortuguero nei pressi di Tabasco, Stato situato nel Sud del Golfo del Messico. Secondo alcune interpretazioni, la tavoletta Maya di Tortuguero farebbe riferimenti profetici inerenti eventi incerti e forse catasftrofici, che avverrebbero nel 2012. In particolare, in una iscrizione della tavoletta di Tortuguero si leggerebbe che alla fine del 13esimo baktun (b'ak'tun, ovvero uno dei cicli del calendario Maya, pari a un periodo di 144.000 giorni, ossia circa 400 anni), che andrebbe a corrispondere all'anno 2012, ci sarebbe un evento legato ad una delle divinità Maya, Bolon Yokte Kuh, figura associata alla guerra e alla creazione.

Il problema principale è che la tavoletta di Tortuguero, oltre ad essere suddivisa in 7 pezzi, avrebbe dei glifi illegibili, tra qui quelli che, secondo l'interpretazione di alcuni, farebbero riferimento alla discesa dal cielo della divinità Maya. Da qui, quindi, le interpretazioni che vorrebbero il 21 dicembre 2012 non solo come il giorno della fine del mondo ma anche quello della discesa di UFO e alieni sulla Terra. La profezia Maya trascritta nella tavoletta di Tortuguero rimane di fatto non completamente decifrabile, e quindi oggetto di varie decodificazioni, il che ha naturalmente accresciuto la curiosità e il mistero attorno alla data del 21 dicembre 2012. Interesse che si è allargato dopo la scoperta del cosiddetto Comalcalco Brick, un mattone trovato nel sito archeologico di Comalcalco, situato sempre nello Stato di Tabasco, che nella sua incisione contiene un "Calender Round". Questo Calender Round inscritto nel mattone di Comalcalco riporterebbe una combinazione di giorno e mese che si ripete ogni 52 anni. Il fatto "strano" è che la data conclusiva di questo calendario inciso sul mattone di Comalcalco coincide proprio con la fine del 13esimo baktun, che nel calendario Maya del Lungo Computo corrisponde appunto al 21 dicembre 2012. Naturalmente il fatto che un ennesimo calendario Maya si intersechi con un altro, per quanto simbolicamente enigmatico, non decreta il fatto che proprio il 21 dicembre 2012 succederà qualcosa, soprattutto di catastrofico. Il Mexico's Institute of Anthropology and History sottolinea infatti che più che profetizzare la fine del mondo, i Maya pensavano ad un concetto ciclico del tempo storico. Questo "rinnovamento ciclico" del tempo, quindi, non deve essere associato essenzialmente ad eventi apocalittici.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# alieni# calendario# fine del mondo# guerra# Maya# Messico# Sud# UFO