le notizie che fanno testo, dal 2010

Reato tortura: garanzie per tutele forze polizia o non si va avanti, dice Gasparri

"Ha ragione il capo della Polizia, Gabrielli, quando invita alla massima cautela nella discussione della legge sulla tortura. Un conto è recepire convenzioni internazionali, un altro e' fare norme da vendetta dei sessantottini per paralizzare l'azione di carabinieri e polizia", scrive in un comunicato il senatore di FI Maurizio Gasparri.

"Ha ragione il capo della Polizia, Gabrielli, quando invita alla massima cautela nella discussione della legge sulla tortura. - fa sapere in una nota il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri - Un conto è recepire convenzioni internazionali, un altro è fare norme da vendetta dei sessantottini per paralizzare l'azione di carabinieri e polizia. Abbiamo bloccato questa discussione proprio per le scelte scellerate fatte da grillini e PD che avevano trasformato il testo in maniera da colpire fortemente chi indossa una divisa."

"Le preoccupazioni del capo della Polizia sono quindi più che giustificate. Consentiremo la prosecuzione della discussione solo a fronte di cambiamenti chiari e significativi che consentano di combattere gli abusi ma evitino la persecuzione gratuita delle forze di polizia" chiarisce l'esponente azzurro.
"Bisognerà anche introdurre delle garanzie affinché chi, appartenente alle forze di sicurezza, dovesse essere denunciato e poi assolto, si veda rimborsate le spese di assistenza legale" dichiara infine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Forza Italia# Maurizio Gasparri# PD# tortura